Avignone cosa vedere Provenza on the road

AVIGNONE COSA VEDERE IN PROVENZA

Avignone è conosciuta come la Città dei Papi.…ma anche la famosa canzoncina francese del Pont d’Avignon ha fatto la sua parte….

Questa località l’abbiamo raggiunta durante nel nostro on the road in Provenza e Costa Azzurra, arrivando da Nîmes.

Provenza gallery!!

Ecco allora come si è svolto il nostro tour durato, purtroppo, poche ore….

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Rodano il fiume di Avignone

MURA FORTIFICATE

Parcheggiato il camper in un’idonea area di sosta sull’isola fluviale della Barthelasse, proprio di fronte ad Avignone, abbiamo percorso il ponte Edouard Daladier. La vista panoramica già da questo punto era spettacolare, e comprendeva sia il nucleo storico con il Palazzo dei Papi che il mozzato Pont d’Avignon…

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Mura di Avignone

La città di Avignone si affaccia proprio sul punto in cui il Rodano è separato in due bracci, data la presenza della suddetta isola, che però un tempo era suddivisa in isolotti più piccoli.

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Varco nella mura di Avignone

Antiche mura medievali, Patrimonio Unesco, circondano l’abitato per oltre 4,5 km. Risalgono al XIV secolo, furono erette infatti durante il periodo in cui i Papi si insediarono ad Avignone. Merlature, torri e varie aperture, caratterizzano la loro architettura.

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Torri e porte delle mura di Avignone

Attraverso un varco delle mura, ci siamo inoltrati nel centro storico, raggiungendo subito la Place du Palais, un grande spazio allungato ricoperto di ciottoli.

PERCHE’ AVIGNONE DIVENNE CITTA’ DEI PAPI

Avignone divenne la città dei Papi, semplicemente perchè a Roma cominciò a manifestarsi un certo malumore contro il potere pontificio…

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Place du Palais di Avignone

Il trasferimento volontario della sede papale da Roma ad Avignone è chiamato anche “cattività avignonese” ed è durato dal 1307 al 1377.

Tutto iniziò con l’ostinazione di Papa Bonifacio VIII a volere ampliare i suoi privilegi e i suoi poteri, cosa non gradita dalle ricche famiglie romane, e soprattutto da molti monarchi europei.

Uno di questi fu il re francese Filippo il Bello, che cominciò a meditare di proclamare l’autonomia della chiesa francese da quella romana.

Quando Bonifacio VIII, considerato eretico dalla Francia, morì, il nuovo conclave “pilotato” elesse nuovo Papa Clemente V, di chiare origini francesi. Gli animi del sovrano francese finalmente si placarono, ma in tale occasione pretese anche la distruzione dell’Ordine dei Templari, allora temuto, potente e ricco…

Clemente V si stabilì quindi ad Avignone, vista l‘aria pesante che ancora persisteva a Roma. La decisione cadde su questa città, perchè era allora un possedimento dei d’Angiò, i sovrani di Napoli, vassalli però dello Stato Pontificio. Il desiderio di mantenere i legami con sede romana rimasero tuttavia ancora forti.

Furono ben otto i Papi che si stabilirono ad Avignone, sebbene alcuni di loro avrebbero voluto fare ritorno a Roma… quando alla fine lo fecero…vennero eletti allora anche due antipapa...

Avignone cosa vedere on the road
Papi di Avignone

SCISMA D’OCCIDENTE

Nel 1378, con il nuovo Papa Gregorio XI il “soggiorno” ad Avignone terminò, dato che a Roma la situazione si era stabilizzata. Un ennesimo “attrito” fra i cardinali francesi, che non lo riconoscevano come loro papa, portò proprio all’elezione di un anti-Papa ad Avignone.

Questa situazione è conosciuta anche con il nome di Scisma d’Occidente….che si risolse solo nel 1417, a seguito del Concilio di Costanza, dove si riconobbe nuovamente l’esistenza di un unico Papa.

Avignone, dopo questa breve parentesi, rimase comunque parte del regno pontificio fino al 1791, per poi essere annessa alla Francia durante la Rivoluzione Francese.

PALAZZO DEI PAPI DI AVIGNONE

Arrivando ad Avignone, ciò che spicca immediatamente è il maestoso Palazzo dei Papi vicino alla cattedrale, adagiati entrambi ai piedi di una collina.

Avignone cosa vedere Provenza on the road
Il ponte di Avignone

La sua architettura e le spettacolari dimensioni rendono questo palazzo una vera meraviglia gotica, ma non bisogna dimenticare, che il suo scopo principale fu quello di essere una fortezza...

L’enorme struttura, Patrimonio Unesco, si compone di diversi edifici, fra cui il palazzo episcopale originario, poi ingrandito e modificato.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Palazzo dei Papi di Avignone

La vistosa facciata gotica presenta alla base alte arcate cieche, sormontate da piombatoi, mentre sulla sommità corre un camminamento di ronda merlato. Oltre al portale di ingresso, fiancheggiato da torrette gotiche, l’intera facciata è scandita da torri di varie altezze e dimensioni.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Corte interna del Palazzo dei Papi

La Tour de Trouillas costituisce il dongionne del palazzo, e si dispone su cinque piani culminando con una terrazza panoramica. Si trovano inoltre la Torre delle Latrine, delle Cucine, di San Giovanni, dello Studio, del Papa, del Giardino, Guardaroba, San Lorenzo.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Giardino interno del Palazzo dei Papi

La visita del Palazzo conduce attraverso vaste sale, appartamenti privati, cappelle e giardini interni. Fra le principali cose che si vedono, ci sono la Sala del Concistoro, in cui i pontefici ricevevano cardinali e ambasciatori.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Tombe nel Palazzo dei Papi

Nella Torre di San Giovanni si trova invece la Cappella di San Marziale, con ciclo di affreschi di Matteo Giovannetti, che narra la vita del patrono di Limonges.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Grande Chapelle di Palazzo dei Papi

Gli appartamenti del Papa con la Sala del Tesoro sono ubicati nella Torre del Papa, mentre nella Stanza dei Cervi, situata nella Torre del Guardaroba, sono presenti scene affrescate sul tema della caccia.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Vista dal Palazzo dei Papi

La Grande Cappella, o Cappella Clementina è lunga oltre 50 metri e conserva le tombe di papi. Per finire si vedono anche le cucine con un grande cammino ottagonale e il Grand Tinel la sala da pranzo.

Palazzo dei Papi di Avignone cosa vedere
Panorama dalla torre del Palazzo dei Papi

NOTRE DAME IL DUOMO DI AVIGNONE

Il duomo romanico, adiacente al Palazzo dei Papi, fu eretto su un rilievo roccioso nel XII secolo. Il campanile, ricostruito successivamente, a causa del crollo accaduto nel XV secolo, costituisce la facciata di questa chiesa. Sulla sua sommità è collocata la statua della Madonna dorata, e all’interno della torre si trova anche un carrillon con 35 campane.

Duomo di Avignone cosa vedere on the road
Campanile del duomo di Avignone

MUSÉE DU PETIT PALAIS

Chiude la Place du Palais, il Musée du Petit Palais, che ospita una galleria d’arte relativa a dipinti e sculture di epoca medioevale e rinascimentale, con opere di artisti del calibro di Botticelli e del Ghirlandaio. Il palazzo, che in origine era un palazzo arcivescobile, si presenta con una bella facciata merlata.

Avignone Provenza cosa fare
Vista panoramica sulla Place du Palais

L’Hotel des Monnaies del XVII secolo con elegante facciata, si trova accanto al Carré du Palais. Questo era in passato la Banca di Francia, mentre ora è adibito a ristorante e a scuola di enologia, con una rifornitissima cantina di vini.

PARCO ROCHER DES DOMS

Su uno sperone roccioso lungo il Rodano, si trova il Parco Rocher des Doms, che abbiamo raggiunto percorrendo delle rampe alberate. Abitata fin dal Neolitico, questa collina venne occupata da popoli celtici e dai Romani.

Avignone cosa vedere in Provenza
Forte Saint André Villeneuve les Avignon

Nel medioevo vi costruirono una fortezza, sostituita poi da campi e mulini a vento, smantellati a loro volta per far posto agli attuali giardini pubblici e sui pendii scenografici vigneti.

Dal belvedere, è possibile ammirare una bella vista sul Rodano, il Pont d’Avignon e il centro storico. Si scorge, inoltre, sull’altra sponda Villeneuve les Avignons con la Certosa di Notre-Dame du Val de Bénédiction e il massiccio Forte di Saint André.

Avignone on the road cosa vedere
Vista panoramica sul Ponte di Avignone

PONT D’AVIGNON O DI SAINT BÉNÉZET

Ci siamo affrettati a raggiungere il Ponte di Avignone, prima che chiudesse alle visite. Chiamato anche Ponte San Benedetto, fu edificato fra il 1177 e il 1185, con 22 campane, delle quali sono rimaste solo quattro.

Ponte di Avignone cosa vedere Provenza
Ponte di Avignone

Secondo la leggenda, tale costruzione si deve a Saint Bénézet, che era allora solo un pastore. Sarebbe stato incaricato alla sua realizzazione direttamente dal Signore, e per questo chiese aiuto al re. Costui, non fidandosi, lo avrebbe sfidato ad alzare la prima pesante pietra da solo, riuscendoci grazie alla sua fede.

Il primo ponte fu collocato sui resti di un precedente fatto dai romani, sebbene la struttura superiore fosse, a quel tempo, ancora in legno.

Il Ponte d Avignone costituiva una vera e propria frontiera fra lo Stato Pontificio di Avignone e il Regno di Francia. Poichè era l’unico ponte che attraversava il Rodano nel tratto fra Lione e il Mediterraneo, il re francese vi stabilì una dogana, con la quale riscuoteva pedaggi e tasse.

Ponte di Avignone cosa vedere on the road
Ponte di Avignone

Varie inondazioni avvenute nel corso dei secoli causarono il crollo di molte campate e sebbene ci furono diverse ricostruzioni e rafforzamenti, la piena del 1669 ha sancito il suo destino…

Avignone on the road cosa vedere
Rodano dal ponte di Avignone

Questo ponte è conosciuto anche per la canzone popolareSur le pont d’Avignon“, nata probabilmente nel XIX secolo, quando sull’isola della Barthelasse, la gente comune si riuniva per fare feste e ballava.

Avignone on the road cosa vedere
Testo della canzone Sur le Pont d’Avignon

In origine il ponte era lungo 900 metri, e ancora ora si possono vedere le cappelle di San Benedetto e di San Nicola, e alcune sale che narrano la sua storia attraverso ricostruzioni in 3D.

PIAZZA DELL’OROLOGIO DI AVIGNONE

Place de l’Horloge si trova dove in passato c’era il Foro Romano. Prende questo nome per la presenza di una torre, che sovrasta l‘Hotel de Ville, il Municipio. Due automi, gli Jacquemart, scandiscono il tempo. E’ possibile scorgere “Monsieur” che batte le ore mentre “Madame” gli porge un fiore….

Avignone dove andare in Provenza
Teatro dell’Opera di Avignone

E’ un luogo molto amato dagli abitanti, che vengono qui a passeggiare all’ombra di alberi secolari, sedersi sulle panchine, e guardare la giostra carosello. Circondano la piazza ristoranti, brasseries e l‘Opera Grand Avignon.

CHIESE PIAZZE E MUSEI DI AVIGNONE

Nelle vie circostanti, si possono visitare la Basilica di San Pietro, Place Pie con la TourJean, e il mercato coperto Les Halles, con una facciata ricoperta di vegetazione.

La Chiesa di Santa Chiara è nota soprattutto perchè qui, nel 1327, Petrarca ha conosciuto la sua amata Laura. Il poeta si trovava ad Avignone per seguire i prelati della famiglia Colonna, che gli permisero di approfondire i suoi studi e conoscere esponenti culturali e politici.

Il Museo Angladon posto all’interno di un’antica residenza signorile annovera capolavori di pittori del periodo compreso fra il 1700 e 1900. Ci sono quindi quadri di Cèzanne, Modigliani, Picasso, Manet, Segas e l’unico Van Gogh presente in Provenza.

Molto suggestiva è anche la chiesa di San Marziale, un vecchio monastero dei benedettini di cui si vedono le rovine del chiostro. Nell’ex chiesa dei Gesuiti è occupata dal Lapidaire, un museo archeologico con resti archeologici della zona.

RUE DES TEINTURIERS

Particolarmente suggestiva è l’acciottolata Rue des Teinturiers, adiacente al canale Sorgue, dove sono ancora visibili quattro, dei 23 mulini d’acqua, costituiti da ruote a pale di legno.  Fin dal XV secolo, laboratori tessili, fabbriche e macine di grano, hanno utilizzato questo ombreggiato fiumiciattolo, per le loro attività.

FESTIVAL DI AVIGNONE

Molto famoso è il Festival di Avignone che si tiene nelle prime settimane di Luglio, che comprende anche concerti di musica classica, danza e spettacoli in ogni angolo della città.

Curiose sono “Les fenêtres peintes”, che hanno preso il posto di molte finestre cieche presenti negli edifici in giro per Avignone. Furono murate all’epoca napoleonica, quando le tasse erano calcolate in base a quante finestre si affacciavano sulle strade. In questi ultimi decenni gli abitanti le hanno decorate con pitture, che rappresentano gli attori interpreti dei personaggi relativi agli spettacoli teatrali delle passate edizioni.

 

Provenza gallery!!

 

Costa Azzurra on the road!!

 

Nizza cosa vedere!!

 

Gole del Verdon il canyon d’Europa!!

 

Marsiglia dove andare!!

 

Nîmes la Roma di Francia!!

 

Aix en Provence e Paul Cezanne!!

 

Principato di Monaco e Montecarlo!!

 

Liguria on the road!!

 

Malta on the road una settimana!!

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!