HomePost ViaggiCAPE COD cosa vedere Massachusetts

CAPE COD cosa vedere Massachusetts

CAPE COD COSA VEDERE MASSACHUSETTS

Cape Cod, cosa vedere, cosa fare in questa penisola del Massachusetts…guida e itinerario del viaggio on the road nel New England…

Stati Uniti gallery!!

DOVE SI TROVA CAPE COD

La penisola di Cape Cod si presenta come una mezza luna rovesciata, e si trova nello stato del Massachusetts, uno dei sei che compongono lo splendido New England.

Provendendo da New York, e attraversato il Connecticut e Rhode Island, si possono percorrere due ponti, che scavalcano il Cape Cod canal. Creato all’inizio del Novecento, questo canale artificiale è lungo circa 11 km, e collega le baie di Buzzards e di Cape Cod. Boston, più a nord, dista invece 100  km.

EDWARD HOPPER

I meravigliosi paesaggi del Massachusetts, e in particolare di Cape Cod, hanno influenzato molti artisti nel corso del tempo. Come è successo in Normandia e Bretagna per i pittori impressionisti, o in Danimarca per i pittori della “luce”, anche il New England ha ispirato molti artisti.

Giochi di luce e ombre, creati dal rincorrersi delle nuvole, regalano una tavolozza di colori dalle mille sfumature, che ne corso del tempo hanno convinto molti artisti a trasferirsi su questa lingua di terra, e Edward Hopper è uno di loro. Considerato uno dei maggiori esponenti del realismo americano, Hopper ha saputo ben interpretare il rapporto fra uomo e natura.

Nelle sue opere, le architetture luminose ben delineate contrastano nettamente con le forme dolci della natura. Edward Hopper visse a New York, ma amava trascorrere le sue estati nel Massachusetts, tanto che acquistò una casa proprio a Truro. Si appassionò al taglio della luce sulle lunghe spiagge, i fari, la flora di Cape Cod, e le sue opere prodotte in questi luoghi si differenziano completamente da quelle realizzate in città.

Il suo è un lavoro sull’introspezione e la solitudine dell’uomo, e spesso non figurano persone, o ne sono rappresentate poche. Importanti  registi del calibro di Alfred Hitchcock e scrittori come Stephen King, hanno preso spunto dalla pittura di questo artista. Molte sue opere sono esposte nei maggiori musei del mondo fra cui il Whitney Museum di New York.

COSA VEDERE A CAPE COD

Cape Cod presenta paesaggi tranquilli e sereni, con varie cittadine che conservano edifici storici, musei e varie attrazioni turistiche, fra cui giardini, parchi naturali, moli in legno. Come nei più classici scenari del New England, anche qui non mancano estese spiagge deserte, fari di ogni forma e dimensione, porticcioli pittoreschi, molte gallerie d’arte e botteghe artigianali.

SANDWICH

La prima cittadina che si incontra oltrepassato il ponte di Cape Cod è Sandwich, e già il nome è tutto un programma…. In ogni caso, questo luogo fin dal 19° secolo si è sviluppata una grande produzione del vetro, che i numerosi negozi specializzati ancora oggi ricordano.

Imperdibile è però l’interessante Sandwich Glass Museum, con oltre 5000 oggetti artistici in vetro, anche dalle linee moderne e contemporanee. Durante la visita si può vedere anche la fornace e dimostrazioni dal vivo.

Un’altra attrazione è il Dexter Grist Mill, un mulino del 1646, che macina ancora la farina con pietre azionate da una ruota ad acqua.

Molto particolare è l’Heritage Museum & Gardens, un bellissimo parco costellato di edifici, fra cui una riproduzione di un fienile in legno e pietra di forma circolare, nel quale sono conservate decine di macchine d’epoca. All’interno è compreso anche un museo tradizionale con collezioni di armi, soldatini, artigianato dei nativi americani, il tutto circondato da splendidi giardini.

Il Green Briar Nature Center, è un altro parco dedicato a Thornton Burgess, l’autore delle storie di Peter Rabbit e i suoi amici. Disseminato di sentieri curati, giardini fioriti e una cucina dove producono marmellate fin dal 1903.

Un’altra bella zona dove immergersi nella natura è costituita dal Sandwich Boardwalk, con passerelle in legno in mezzo alle paludi salmastre, che portano alla Town Neck Beach.

FALMOUTH

Pittoresca cittadina turistica con una lunga baia interna, lunghe spiagge bianche, musei, piste ciclabili, e case d’epoca che espongono mobili e tessuti del periodo coloniale.

Ci sono inoltre giardini curati e pieni di fiori, come l’Highfield Hall & Garden, del 1878, con molte installazioni artistiche e sculture, location di vari eventi culturali.

WOODS HOLE

Posizionata sulla punta meridionale della penisola, Woods Hole ed è il luogo dove si ci imbarca sui traghetti che portano a Martha’s Vineyard, Nantucket e altri isolotti che compongono l’arcipelago. Il villaggio è famoso anche per i vari centri scientifici, che studiano la fauna e l’ambiente marino.

Porto di Woods Hole a Cape Cod
Porto di Woods Hole a Cape Cod

Il Woods Hole Science Aquarium è considerato l’acquario più antico degli Stati Uniti, con oltre 140 specie di pesci e altri animali. Lungo la costa e le baie si trovano anche scenografici fari come il Nobska Lighthouse e Juniper Point Lighthouse.

Lo Shining Sea Bike Path è un sentiero ciclabile, che comincia a Woods Hole e si sviluppa per 18 km su un tracciato di una vecchia ferrovia, fino a raggiungere Falmouth, costeggiando bellissime spiagge e paesaggi naturali.

MARTHA’S VINEYARD

L’isola di Martha’s Vineyard dista circa 8 km dalla costa meridionale della penisola, ed è collegata con i traghetti, che partono da Woods Hole o New Bedford. Si tratta di un’isola molto tranquilla punteggiata da località che presentano abitazioni dalle particolari architetture, lunghe spiagge e bellissimi panorami. Il suo nome glielo diede il suo scopritore nel 1602, dedicandola alla figlia che così si chiamava.

Vineyard Haven è la cittadina nella quale attraccano i traghetti, e si trova all’interno di una profonda baia, vanta bellissimi edifici storici in legno dalle diverse architetture, bei parchi e un molo molto animato.

La cittadina di Oak Bluffs è nota soprattutto per i suoi bellissimi cottages chiamati “gingerbread cottages“, e ce ne sono oltre 300. Li costruirono, nella metà del 18° secolo, i membri della chiesa metodista, per sostituire le tende, utilizzate fino ad allora nei loro raduni religiosi estivi.

Si presentano come villette vittoriane in legno dai colori vivaci, con svariati elementi decorativi, e sembrano uscite da un mondo immaginario…

A Edgartown si possono vedere numerose case coloniali bianche, e la più antica risale al 1672. Si tratta di Vincent House, trasformata ora in un interessante museo con mobili e oggetti che ricordano come era la vita nei secoli passati. Tutto attorno si trova un magnifico giardino con sentieri e fontane. Questa località è stata in passato anche un importante centro per la caccia alla balena.

Menemsha è famosa per essere stata la location del famoso film di Steven Spielberg “Lo squalo”, del 1975. Si tratta di un piccolo villaggio di pescatori posto accanto a uno stagno di acqua salata.

Nel 1999, al largo delle coste di Martha’s Vineyard, John Fitzerald Kennedy è deceduto assieme alla moglie, mentre pilotava l’aereo.

NANTUCKET

Un’altra isola, che ha condizionato la storia del New England, è Nantucket, lunga circa 20 km, e situata più a largo della costa di Cape Cod.

I primi coloni fondarono l’omonima località nel 1659, in seguito arrivarono i missionari quaccheri. Ma fu nel 18° secolo, che Nantucket divenne il centro mondiale della pesca alle balene, con una flotta di oltre 125 navi. Il declino di questa spietata attività terminò nel 1830, con l’avvento di nuovi materiali da utilizzare per l‘illuminazione e come detergenti.

Il Museo Nantucket Whaling Museum espone modellini di navi, equipaggiamenti per la caccia alle balene, il tutto in una vecchia fabbrica di candele, sulla quale si trova anche una piattaforma panoramica.

Herman Melville si ispirò proprio alla storia di una baleniera per scrivere Moby Dick, il suo romanzo più famoso. Anche gli altri paesini dell’isola sono caratterizzati da stradine acciottolate, bei cottages in legno e borghi marinari.

Oggi l’isola è moto amata dai visitatori, che qui trovano lunghe spiagge, sentieri ciclabili e belle residenze storiche. Vi si trova anche la casa dell’astronoma Maria Mitchell, con l’annesso osservatorio e un acquario della vita marina locale.

HYANNIS LA RESIDENZA DEI KENNEDY

Cape Code è da sempre meta del jet-set internazionale e di importanti personaggi che si sono costruiti le loro splendide residenze. Fin dal 1928, la famiglia Kennedy ha trascorso l’estate proprio nella residenza chiamata “Kennedy Compound”, che è possibile scorgere dalla costa, attraccando con la barca a Hyannis Port.

La vasta proprietà si compone di un edificio principale e due costruzioni più piccole, il tutto affacciato sul mare. Questo è stato un luogo importante per i Kennedy, sia come ritiro estivo che come base per le loro attività politiche.

Nei pressi della baia, a Veteran’s beach è posizionato il monumento commemorativo del presidente John F. Kennedy, ma per approfondire la storia di questa famiglia basta recarsi al JFK Museum, che espone importanti documenti e fotografie. All’esterno si trova inoltre la bella statua bronzea del presidente John F. Kennedy.

Per una visita più approfondita, il Legacy Trail, che è lungo 2.5 km, costeggia i vari luoghi di Hyannis collegati ai Kennedy. La Saint Francis Xavier era, ad esempio, la chiesa dove si recavano per partecipare alle funzioni religiose, mentre nello Hyannis Armory John F.Kennedy tenne il suo discorso di ringraziamento per essere stato eletto Presidente degli Stati Uniti.

Hyannis Cape Cod
Hyannis Cape Cod

A Hyannis si possono fare anche altre attività, come prendere il treno per fare un’escursione attraverso le torbiere di mirtilli rossi, i boschi, la palude salata e altri pittoreschi villaggi.

Il Cape Cod Rail Trail è, invece, un percoso asfaltato adatto ai ciclisti, che si allunga per circa 40 km, che attraversa paesaggi naturali e interessanti. In origine costituiva il tracciato della ferrovia costruita nel 1848, che collegava Cape Cod a Boston, divenuto poi nel 1960 una pista ciclabile.

YARMOUTH

Questa località vanta molte spiagge fra cui Seagull Beach, che è la più grande, ma è nota anche per due particolari attrazioni. L’Edward Gorey House è l’abitazione di uno degli illustratori e scrittori di racconti macabri, nella quale si trovano oggetti stravaganti.

Il Whydah Pirate Museum, invece, è il museo che narra la storia del vascello pirata di Samuel Black Sam Bellamy, che riuscì a saccheggiare oltre 50 navi. La sua imbarcazione affondò nel 1717 proprio al largo di Wellfleet, dove rinvennero nel 1984.

Molto interessante anche il mulino a vento di Judah Baker, costruito nel 1791 a Dennis, ma ricostruito a Yarmouth. All’interno si possono vedere anche i suoi meccanismi.

CHATHAM E MARCONI MARITIME CENTER

Chatham è un’altra bella località con una lunga spiaggia bianca e il pittoresco faro. Poco più a nord, Marconi inviò il primo segnale radio senza fili.

Il Chatham Marconi Maritime Center è ricavato in un’installazione militare della seconda guerra mondiale. Il museo dispone di piattaforme interattive, che raccontano la storia del segnale radio senza fili, e lo scopo di questo luogo, che serviva in realtà per ascoltare e intercettare i segnali radio dei nemici.

CAPE COD NATIONAL SEASHORE

Il parco occupa la parte orientale della penisola di Cape Code, e si allunga per circa 60 km. I suoi paesaggi selvaggi e incontaminati, sono caratterizzati da spiagge lunghissime, boschi di cedri bianchi e altre conifere, luoghi di nidificazione degli uccelli, e decine di km di sentieri.

La Atlantic White Cedar Swamp è una palude situata nei pressi di Wellfleet, con passerelle in legno sulle quali camminare.

Nauset light beach
Nauset light beach

Le spiagge sono particolarmente adatte per chi pratica windsurf e altri sport acquatici, con la muta naturalmente, vista la temperatura gelida dell‘oceano Atlantico.

Nauset light beach a Cape Cod
Surfisti a Nauset light beach a Cape Cod

I FARI DI CAPE COD

La costa è punteggiata di fari di tutte le dimensioni, costruiti in varie epoche, che servivano fin dal passato, per segnalare i bassi fondali marini alle navi che si avvicinavano.

 

Three sisters lighthouses a Cape Cod
Three sisters lighthouses a Cape Cod

Il Nauset Lighthouse, del 1838, è un faro in ghisa bianco e rosso, costruito per sostituire tre fari più piccoli, che si trovano ormai in mezzo alla vegetazione. Anche questo faro, nel corso del tempo, è stato però spostato dalla sua posizione originale, a causa dell’erosione costiera, per ben quattro volte.

Cape Cod National Seashore
Cape Cod National Seashore accesso alla spiaggia

Scalinate in legno facilitano l’accesso alla spiaggia o ai sentieri in mezzo alla vegetazione.

Marconi station site a Cape Cod
Marconi station site a Cape Cod

Uno dei punti panoramici famosi è il Marconi’s Point, dal quale l’inventore italiano inviò, nel 1903, dagli Stati Uniti all’Inghilterra, il primo segnale radio senza fili

Marconi beach a Cape Cod
Marconi beach a Cape Cod

L’Highland Light a Truro è il faro più alto e più vecchio della penisola, ed è tuttora attivo. Anche questo faro è stato spostato dalla sua posizione originale, sempre per il  cedimento del terreno.

Cape Code light
Cape Code light

Il pittore americano Edward Hopper, visse a lungo a Truro, tanto che si costruì anche una casa affacciata sulla costa. Si è ispirato a questi paesaggi per dipingere le sue meravigliose tele, dove appare sempre una natura silenziosa e solitaria.

E’ possibile partecipare a dei tour organizzati, per approfondire la storia dell’artista e vedere i luoghi ritratti.

Proseguendo lungo la penisola di Cape Cod si arriva a Provincetown, una pittoresca località…

New England on the road cosa vedere!!

Stati Uniti gallery!!

New York cosa vedere in cinque giorni!!

Stati Uniti orientali on the road!!

On the road west coast i parchi americani!!

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chi sono

Cerca

Social

Tag

Instagram

error: Content is protected !!