HomeEuropa postMalta postMALTA cosa vedere una settimana on the road

MALTA cosa vedere una settimana on the road

MALTA COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA ON THE ROAD

Malta cosa vedere in una settimana, in quest’isola del Mediterraneo, così vicina all’Italia, ma allo stesso tempo sconosciuta….e a tratti misteriosa

Malta gallery!!

Devo dire, che prima di andarci, ero alquanto perplessa e incerta su questa meta, temevo infatti di restarne poco soddisfatta. Alla fine, però, mi sono ricreduta e ho constatato quanto un territorio così piccolo possa offrire e stupire, per le sue meraviglie naturalistiche e architettoniche.

Questa destinazione di viaggio è stata, quindi, una vera scoperta, sia per la sua storia e i popoli che l’hanno colonizzata, che per la varietà paesaggistica.

Splendida è l’entroterra, con scacchiere di muretti a secco e la tipica vegetazione mediterranea, così come pure le innumerevoli spiagge e coste incredibilmente variegate e selvagge.

Malta cosa vedere on the road
Muretti a secco di Malta

Sbalorditive sono anche le sue architetture, considerando i contesti ambientali in cui sono collocate.

Ecco allora l’itinerario, tappa per tappa, che mi ha fatto scoprire e capire  questo arcipelago maltese, stimolando in me la voglia di tornarci ancora….

MALTA ARRIVO

Approfittando delle tariffe low cost di una nota compagnia aerea specializzata in questi itinerari, abbiamo colto l’occasione per raggiungere Malta.

Questa nazione è nota soprattutto per le scuole di lingua inglese, parlata comunemente dalla popolazione, e i relativi stage per una full immersion, con annessi divertimenti….ma anche per le sue spiagge che attirano soprattutto i giovani…

Non è stato però il nostro caso, soprattutto per il secondo punto, in quanto siamo capitati nella seconda settimana di febbraio, in occasione di un ponte di carnevale…

VOLO PER MALTA

Vista la nostra esperienza, chiarisco subito ogni dubbio….a Malta non si va in spiaggia tutto l’anno, come si potrebbe invece pensare….sebbene si trovi solamente a 150 km da Pozzallo in Sicilia. Ci si arriva infatti, oltre che con l’aereo, anche in traghetto, in circa due ore di navigazione.

Tornando al viaggio, nel nostro caso, siamo partiti dall’aeroporto di Orio al Serio di Bergamo.

Dopo quasi due ore di volo, siamo giunti all’aeroporto di Luqa, a pochi km dalla capitale La Valletta.…dove ci aspettava un bel sole, ma anche un’aria pazzesca, che non preannunciava niente di buono….

Parlando di Km, un altro punto da chiarire sono proprio le dimensioni di Malta…che fra l’altro è un arcipelago di isole, di cui Malta è la principale….Sebbene questa isola sia lunga poco meno di 30 km e larga circa 15 km, racchiude un’infinità di attrazioni culturali e naturalistiche.

AUTO NOLEGGIATA IN AEROPORTO A MALTA

La prenotazione della macchina alla compagnia di noleggio Europcar l’ho fatta on line e con un certo in anticipo.

Come spesso è accaduto, anche stavolta, per prelevare il mezzo abbiamo raggiunto un parcheggio, non proprio vicino, e in mezzo a quelli di altre agenzie di noleggio.

Con la chiave in mano, ci siamo messi alla ricerca della nostra macchina, il tutto senza la presenza di un addetto.

Malta cosa vedere on the road
On the road a Malta

Questa pratica la trovo alquanto seccante, poichè andarmene con l’auto senza l’ok che tutto sia in regola, in primis ammaccature e graffi precedenti già segnalati, mi mette sempre una certa ansia.

A ogni modo, per precauzione, faccio sempre un video e foto, per documentare lo stato del veicolo al momento del ritiro..evitando così disguidi e addebiti alla riconsegna….

GUIDA SULLE STRADE DI MALTA

Sbrigate le formalità….se così si può dire, abbiamo impostato il navigatore…del nostro cellulare….visto che avevamo preso una Ford modello base senza optional….per raggiungere il nostro primo hotel

Dopo un momento di smarrimento, abbiamo fatto mente “locale” per prendere familiarità con le strade maltesi….perchè qui oltre a parlare l’inglese, guidano anche come gli inglesi, ossia a sinistra e i cartelli, oltre che nella lingua maltese sono in inglese.

Il grosso problema però sono proprio le strade strettissime e fiancheggiate da marciapiedi altissimi….Su quelle con due corsie di marcia, bisogna proprio stare attenti a non perdere il controllo, anche perchè i guidatori locali sono alquanto spericolati e frenetici….

Le rotonde poi possono essere un incubo….all’inizio non si capisce da che parte guardare, e nel nostro caso, esperienze ne avevamo già fatte, come in Australia e Thailandia….senza contare che eravamo in procinto di partire per il Giappone….ma lì è tutta un’altra cosa….

Dico subito, che il problema della paura alla guida si è risolto quasi subito. Appena usciti dal traffico, ci siamo tranquillizzati, e abbiamo cominciato ad apprezzare i nuovi paesaggi

BELLA VISTA HOTEL A ST. PAUL’S BAY

Nonostante la nostra permanenza a Malta sia durata solo una sola settimana, ho deciso comunque di soggiornare in due hotel differenti....entrambi posizionati nella stessa località, St. Paul’s Bay.

Innanzitutto la scelta è caduta su quelli che offrivano una piscina interna, visto il periodo invernale e le minori ore di luce a disposizione per le visite culturali. Ovviamente ho optato per gli alberghi di una certa categoria, che offrivano comunque prezzi convenienti….

Il motivo principale era quello di voler cambiare “menu”, poichè è risaputo, che dopo un po’ di giorni la varietà gastronomica offerta comincia ad essere ripetitiva…

I primi giorni abbiamo soggiornato, quindi, al Bella Vista Hotel di St.Paul’s Bay, con la colazione e la cena comprese. Si tratta di una struttura accogliente e pulita, che certamente nel periodo estivo ha molto altro da offrire…

Come ho detto, appena sistemati in camera, ci siamo fiondati nella piscina coperta del piano interrato, tanto per rilassarci in attesa della prima cena….

PRIMO GIORNO MALTA COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA ON THE ROAD

LA VALLETTA MALTA COSA VEDERE

Il primo giorno a Malta lo abbiamo trascorso nella sua capitale, La Valletta. La città si trova su una penisola posizionata in mezzo a due baie, nella parte settentrionale dell’isola.

Il nucleo storico è caratterizzato dalle fortificazioni, erette soprattutto all’epoca dei Cavalieri di Malta. Il nome della città deriva proprio da quello di un Gran Maestro dei cavalieri, Jean de la Valette.

La Valletta cosa vedere Malta
La Valletta vista panoramica sulle strade e i tetti

CARNEVALE DI MALTA COSA VEDERE

Il nostro viaggio a Malta, come ho accennato, è coinciso con i festeggiamenti degli ultimi giorni di carnevale. La città era quindi tutta addobbata e pronta per le sfilate dei magnifici carri allegorici.

Il carnevale di Malta è uno fra i più imponenti e sentiti d’Europa, come quello di Cadice in Spagna. Le parate sfilano in mezzo alle pittoresche strade cittadine con gran partecipazione della popolazione.

Carnevale a Malta cosa vedere on the road
Carnevale a Malta

Al nostro arrivo, nella prima mattinata, i carri allegorici erano parcheggiati attorno alla grande piazza di St. Publius. Li abbiamo ammirati e fotografati con calma e senza la folla, che stava per “invadere” La Valletta….

LINGUA MALTESE

Un altro doveroso appunto riguarda la lingua maltese. Questo idioma ha radici semitiche, con forti influenze arabe, specie dalla Tunisia. Molti sono i termini francesi, portoghesi, spagnoli, italiani e soprattutto siciliani.

Ciò si deve alle lunghe e contine dominazioni dei popoli arrivati da ogni parte del Mediterraneo, data la posizione strategica dell’arcipelago.

Volevo chiarire questo punto, perchè i nomi dei luoghi, delle città, e delle strade sono molto particolari. Spesso mancano le vocali e quindi difficili da pronunciare. Fortunatamente sono tradotti anche in inglese, che come ho detto, è praticamente la seconda lingua di Malta.

LA VALLETTA CENTRO STORICO

Tornando al racconto, abbiamo iniziato l’esplorazione della capitale da St. Publius Square per poi addentrarci nelle possenti mura cittadine e vedere i tipici balconi in legno colorati.

Visto il tempo a disposizione, siamo riusciti a fare un giro completo dei bastioni fino al Forte Sant’Elmo, per proseguire poi con iLower e Upper Barrakka Gardens.

Seguendo la centrale via della Repubblica, sulla quale si affacciano piazze e importanti edifici, come la Concattedrale di San Giovanni.  Abbiamo avuto il tempo di visitare anche il Museo archeologico con le statuine provenienti dai templi megalitici.

Nel primo pomeriggio, sono cominciate le spettacolari sfilate dei carri carnevaleschi, accompagnati da folti gruppi in costume, e le strade si sono riempite di gente.

Completamente frastornati, siamo tornati in hotel per trascorrere qualche oretta in piscina e riscaldarci un po’, dopo l’umidità e l’aria della giornata…

SECONDO GIORNO MALTA COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA ON THE ROAD

MEDINA MALTA COSA VEDERE

La nuova giornata ci ha portati all’antica capitale di Malta, Mdina e a Rabat dove abbiamo visitato dapprima la cittadella fortificata e poi le Catacombe di San Paolo.

Mdina cosa vedere Malta
Giardini di Mdina

DINGLI CLIFFS MALTA COSA VEDERE

Sotto un cielo carico di nubi, dopo cinque km, siamo arrivati alle Dingli Cliffs, le spettacolari scogliere, che costituiscono il punto più elevato di tutte le isole… e raggiunto i misteriosi Cart Rurts.

Dingli Cliff cosa vedere Malta
Falesie di Dingli

ACQUARIO DI MALTA COSA VEDERE

Si era ormai messo a piovere, per cui ci siamo diretti all’Acquario di Malta, situato nella Baia di San Paolo, vicino a Bugibba. La struttura ha una forma a stella marina, e ospita anche ristoranti, in uno dei quali ci siamo fermati anche noi.

La visita si sviluppa su un percorso delimitato da vasche, che contengono una gran varietà di specie marine, e si passa anche in un tunnel di vetro. Viste le sue dimensioni contenute, la nostra permanenza è durata un paio di ore, ma è stato comunque interessante…

TERZO GIORNO MALTA COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA ON THE ROAD

La nuova giornata ventosa è stata comunque soleggiata, così ci siamo diretti verso la costa meridionale. Per strada siamo ripassati nei pressi di Mdina, che abbiamo ammirato dalla vallata sottostante.

GHAR LAPSI MALTA COSA VEDERE

Ci siamo fermati a dare un’occhiata a un piccolo villaggio di pescatori, seguendo una ripida strada in discesa.

L’acqua della baia di Ghar Lapsi ha spettacolaricolori verde-azzurro, non a caso è un luogo per appassionati di snorkeling e immersioni. Ghar Lapsi significa letteralmente Grotta dell’Ascensione, proprio per la presenza di anfratti e cavità naturali.

Malta cosa vedere on the road
Ghar Lapsi

TEMPLI MEGALITICI DI MALTA COSA VEDERE

Il nostro tour è proseguito con la visita dei siti archeologici di Hagar Qim e Mnajdra, a strapiombo della costa maltese. In seguito ci siamo diretti al sinkhole di Al Maqluba….

Abbiamo scoperto quindi la storia millenaria di Malta e le incredibili architetture megalitiche dell’isola….

GROTTA AZZURRA DI MALTA COSA VEDERE

Dopo un’altra decina di km, siamo arrivati nel piccolo borgo marinaro di Wied iz-Zurrieq, famoso per le spettacolari cavità marine, denominate Blue Grotto, o Grotta Azzurra. Le acque in questo punto sono veramente limpide e dalle mille tonalità di verde e azzurro.

Malta cosa vedere on the road
Wied is Zurrieq a Malta villaggio pescatori

Escursioni in barca conducono all’interno di questi antri marini, ma noi ci siamo limitati ad osservarle dal sentiero panoramico superiore. Il borgo è posizionato accanto a una profonda insenatura, una specie di fiordo, dove trovano riparo le barchette dei pescatori.

Malta cosa vedere on the road
Grotta Azzurra o Blue Grotto

GHAR DALAM MALTA

La tappa successiva ci ha portati a Ghar Dalam, la Caverna Oscura. Questo è un uno dei siti preistorici più antichi di Malta, nel quale sono state ritrovate una gran quantità di ossa di antichi animali, depositati nei vari strati del terreno, in base al periodo in cui sono vissuti.

Ghar Dalam Cave cosa vedere Malta
Ghar Dalam Cave

MARSASCIROCCO A MALTA COSA VEDERE

Conosciuto anche come Marsaxlokk, questo villaggio di pescatori si trova in una vasta insenatura a sud est di Malta. In realtà si tratta di una delle due baie che compongono una più grande rientranza.

Tipici sono i Luzzi, le imbarcarzioni colorate, mentre il paesino è una popolare meta turistica, specie quando si svolge il mercato.

Marsaxlokk cosa vedere Malta
Luzzo a Marsaxlokk

Ci siamo diretti poi sul promontorio con il Fort Delimara, il faro Il Kalanka e le St. Peter’s Pool….

Superata un’affascinante costa frastagliata, piena di insenature e con le antiche saline, siamo arrivati nella cittadina di Marsaskala, posizionata in una profonda insenatura.

QUARTO GIORNO MALTA COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA ON THE ROAD

MELLHIEHA MALTA COSA VEDERE

In questa giornata abbiamo cambiato hotel, e ci siamo diretti a Mellhieha, situata nella parte nord dell’isola di Malta. Questa è un’area molto turistica, con belle spiagge e svariate attrazioni naturalistiche.

Mellieha cosa vedere Malta
Santuario di Mellieha

Abbiamo visitato il Santuario di Nostra Signora di Mellhiena, realizzato sull’antica caverna, dove si recarono San Paolo e San Luca, in seguito al naufragio del 60 d.C.

Secondo la tradizione, fu San Luca a dipingere sulla parete rocciosa l’immagine della Madonna. Con il tempo però si deteriorò, e l’icona bizantina, che si vede ora, secondo agli studiosi, risale al XIII secolo.

CORAL LAGOON A MALTA

Ci siamo spostati a Armier Bay o Baia di Ramla, per ammirare il panorama dalla collina dove svetta la Torre Bianca. Questa è una fra le tante, che punteggiano la costa maltese, da dove si vede anche l’isola di Comino.

Malta cosa vedere on the road
Cirkewwa promontorio Malta

Nelle vicinanze, si raggiunge la spiaggia di corallo e la spettacolare Coral Lagoon. Quest’ultima è una vera e propria spaccatura nella crosta rocciosa, di forma quasi circolare.

Le pareti interne raggiungono i 10 metri di altezza, da dove molti impavidi, sebbene sia proibito, si tuffano per immergersi poi nelle sottostanti acque turchesi.

Grotte e cavità circondano questo specchio d’acqua, che è accessibile anche con le barchette tramite un arco naturale, direttamente dal mare aperto.

TORRE ROSSA O DI SANT’AGATA A MALTA

Ci siamo spostati ancora, fino alla pittoresca Torre di Sant’Agata, che spicca in mezzo al paesaggio per il suo acceso colore rosso. Come molte altre, furono i Cavalieri di Malta a eriggerla nel 1649, per controllare il canale fra Comino e Gozo, le due isole a nord dell’arcipelago.

Torre Rossa di Malta cosa vedere
Torre Rossa di Malta

Compongono la fortificazione quattro torrioni squadrati, e una bella terrazza panoramica, sulla quale è possibile salire durante le visite.

VILLAGGIO DI POPEYE

Come ho già accennato, Malta si presta bene come location per film e produzioni internazionali. A Anchor Bay, infatti, hanno girato, nel 1980, il film “Popeye” di Robert Altman, con Robin Williams.

Villaggio di Popeye a Malta cosa vedere
Villaggio di Popeye

Il set era talmente realistico e ben fatto, che è diventato un parco a tema. Nel nostro caso siamo riusciti ad addocchiarlo dalla scogliera laterale, così da farci un’idea.

Nello Sweetheaven’s Village, come è chiamato, oltre agli spettacoli con animatori in costume, ci sono varie attrazioni. Nella sala cinematografica proiettano, ad esempio, cartoni animati di Braccio di Ferro, ci sono poi giochi d’acqua e  organizzano anche gite in barca.

SELMUN PALACE

Dirigendoci verso la Baia di Saint Paul, ci siamo fermati a vedere dall’esterno il Palazz, edificato dai Cavalieri di Malta nel XVIII secolo. Questo edificio barocco, con quattro torri angolari, eretto per scopi militari, divenne poi dimora estiva e luogo di caccia per il Gran Maestro.

Malta cosa vedere on the road
Selmun Palace a Malta

La facciata presenta al primo piano una grande finestra decorata e una terrazza che circonda il perimetro di tutto l’edificio.

Abbiamo raggiunto un’altra torre di avvistamento, a picco sulla costa frastagliata, dalla quale si vedeva l’isolotto di Saint Paul, sulla quale svetta la statua di San Paolo, che pare, qui naufragò.

Percorrendo le strade interne maltesi, circondate dalla brulla vegetazione mediterranea, e da infiniti muri in pietra a secco, abbiamo intravisto anche un tratto dell’antico acquedotto.

Malta cosa vedere on the road
Acquedotto Wignacourt a Malta

La Golden Bay sull’altro versante di Malta, costituisce invece una bella baia di sabbia dorata con strutture turistiche. La vicina baia dell’occhio di Mela, Ghain Tuffieha, costituisce un altro spettacolo naturale maltese.

MGARR MALTA COSA VEDERE

Oltrepassato il Castello Zamitello, che in realtà è una bizzarra residenza dall’aspetto vittoriano del XIX secolo, si giunge a Mgarr, o Mugiarro.

Questa piccola località dell’entroterra, stupisce per la presenza di un’imponente chiesa neoclassica, dedicata a Santa Maria Assunta. Per la sua grande cupola ovale, tutta bianca all’interno, le è valso il soprannome di Egg Church, chiesa uovo.

Malta cosa vedere on the road
Mgarr Malta

Ancora più incredibili sono i resti del tempio neolitico di Ta Hagra, in mezzo agli edifici, e risalente al 3600 a.C.

Molto significativo e ben conservato è il grande portale di accesso, formato da tre pesanti pietre. Assieme al tempio di Ta Skorba, posto nella campagna circostante, costituiscono i due templi megalitici più antichi del mondo.

Malta cosa vedere on the road
Ta Hagrat sito archeologico a Malta

DOLMEN HOTEL DI MALTA

Soddisfatti delle visite di questa giornata, e ormai tardo pomeriggio, abbiamo deciso di scoprire com’era il secondo hotel di questa vacanza, situato anch’esso a Saint Paul’s Bay, Bugibba.

Il Dolmen Hotel è praticamente un resort molto grande, con un bel parco, piscine all’aperto e al coperto, e si affaccia sul mare. Anche in questo caso, ci siamo ritrovati una bella camera ampia e confortevole, con una bella vista verso l’esterno.

Non vedevamo l’ora di riscaldarci nella grande piscina interna e relativa spa. La cena a buffet è stata ottima e molto varia…La serata, infine, è terminata con una puntatina all’Oracle Casinò, collegato all’hotel…Da come si deduce a Malta il gioco d’azzardo è ammesso….

QUINTO GIORNO MALTA COSA VEDERE UNA SETTIMANA ON THE ROAD

GOZO COSA VEDERE

Dopo una sostanziosa colazione in hotel, abbiamo deciso di raggiugere in traghetto la seconda isola per estensione dell’arcipelato, Gozo…

Gozo cosa vedere Malta
Sito dell’Azure Window a Gozo

SESTO GIORNO MALTA COSA VEDERE UNA SETTIMANA ON THE ROAD

VICTORIA LINES A MALTA COSA VEDERE

Malta non finisce di stupire, ed è incredibile scoprire che sull’isola esiste addirittura una specie di grande muraglia “maltese”….che naturalmente siamo andati a vedere….

Alla fine del XIX secolo, gli Inglesi realizzarono una linea fortificata sull’isola, per bloccare i nemici che sbarcavano nei porti settetrionali meno protetti. Ciò doveva servire anche per mantenere la loro supremazia militare e commerciale nel Mediterraneo.

Victoria Lines di Malta cosa vedere
Victoria Lines di Malta

A quel tempo, questa linea aveva una lunghezza di 12 km, e cominciava dalla Madliena Tower, sulla costa nord, per terminare presso la cittadina di Rabat. Attualmente, però, ne rimangono solamente alcune porzioni.

Le Victoria Lines seguono una faglia naturale, e un sentiero escursionistico permette di riscoprire molto bene questa costruzione. Sono ancora esistenti torri, fortini e mura difensive, alcune alte anche solo 1.5 metri, e si possono ammirare bellissimi panorami e antiche catacombe.

I principali punti di interesse sono, ad esempio, il Bingemma Fort, che è collegato con un ponte levatoio, la Nadur Tower posizionata a 245 metri sul livello del mare, il Mosta Fort, che comprende una cappella e i magazzini delle munizioni dentro cavità sotterranee.

MOSTA A MALTA COSA VEDERE

In questa ultima giornata a Malta, ci siamo dati da fare per visitare ulteriori curiosità di questo arcipelago. Una di queste è costituita dall’immensa chiesa di Santa Maria Assunta di Mosta, soprannominata anh’essa la Rotunda.

Mosta cosa vedere a Malta
La Rotonda di Mosta

La sua enorme cupola è una fra le maggiori d’Europa, con un  diametro di ben 37 metri. La chiesa, terminata nel 1860, ricorda il Pantheon di Roma, anche se comprende diversi stili architettonici.

Durante la seconda guerra mondiale, una bomba cadde sulla cupola, e poi dentro la chiesa, senza esplodere, il tutto alla presenza dei fedeli, che stavano assistendo alla messa. Ancora oggi, una copia dell’ordigno è conservata dentro la sacrestia, mentre nella cupola è visibile il segno dell’impatto.

CATACOMBE DI TA’ BISTRA A MOSTA

Le catacombe cristiane di Ta’ Bistra, del IV secolo d.C, si trovano nella periferia di Mosta. Costituiscono uno dei complessi funerari più grandi di Malta, dopo quello di Rabat.

Si trovano in parte sotto una fattoria, e per questo motivo sono state utilizzate per lungo tempo come riparo per gli animali e magazzino per viveri, ma anche come rifugio antiaereo.

Si possono vedere, fra l’altro, 57 sepolture suddivise in tombe a finestra e ad arcosolio, ossia nicchie semicircolari ricavate dentro la parete e sormontate da una arco.

ATTARD GIARDINO E PALAZZO DI SAN ANTON

In pochi km, siamo giunti nella cittadina di Attard, dove si trova la residenza ufficiale del Presidente di Malta. L’edificio, che risale al XVII secolo, era dove risiedeva il Gran Maestro dei Cavalieri di Malta, per poi passare ai governatori dell’isola che arrivarono dopo.

Malta cosa vedere on the road
Giardini Sant’Antonio a Malta

Bellissimi sono i relativi giardini, con viali, aiuole, sculture e fontane. All’ingresso del palazzo, che è aperto solo in rare occasioni, si può visitare anche la Cappella della Madonna del Pillar.

TARXIEN MALTA

La cittadina di Tarscen è nota per l’Hypogeum di Hal Saflieni, che fa parte del Patrimonio Unesco. Si tratta di un complesso sotterraneo, del 3300 a.C., utilizzato dapprima come santuario per poi diventare una necropoli preistorica.

Migliaia sono i resti umani rinvenuti all’interno, oltre a reperti archeologici, data la vastità di questo luogo, che è strutturato su tre livelli, con camere comunicanti.

I templi di Tarxien costituiscono un altro complesso megalitico molto importante di Malta, che ha restituito molti manufatti antichi, come parti di figure umane con gonne.  Queste costruzioni erano utilizzate molto probabilmente come santuari, visto il ritrovamento di reperti relativi a sacrifici di animali.

Tarxien cosa vedere a Malta
Tarxien sito archeologico di Malta

La presenza di sfere in pietra ha dato una spiegazione su come questo antico popolo riuscì a spostare le enormi pietre, che compongono la struttura.

Solitamente, questo genere di templi si compongono di un  corridoio centrale e quattro o sei stanze laterali, chiamate absidi, questo per la loro forma semicircolare.

Si possono vedere molte parti di pavimentazioni in pietra, e copie di manufatti decorati con forme a spirali, i cui originali si trovano nel Museo Archeologico della Valletta.

RITORNO ALLA VALLETTA MALTA

Abbiamo deciso di trascorrere l’ultimo pomeriggio di questo viaggio alla Valletta. Dato che avevamo acquistato un biglietto cumulativo per visitare vari musei, per prima cosa ci siamo recati al Forte Sant’Elmo, situato nella parte settentrionale della cittadella.

La Valletta cosa vedere Malta
Vista panoramica dagli Upper Barrakka Gardens

Passeggiando sui bastioni della Valletta, fiancheggiate da splendidi palazzi antichi e itipici balconi colorati, si incontrano angoli suggestivi e davvero pittoreschi.

Per un momento si ha l’impressione di trovarsi in Inghilterra, questo per la presenza di scenografiche cabine telefoniche rosse, come ci è già successo di vedere a Gibilterra

Nel centro storico abbiamo visitato la spettacolare Concattedrale di San Giovanni, Patrimonio dell’Umanità, che custodisce due capolavori di Caravaggio.

Ci siamo recati anche al Palazzo del Gran Maestro e il Palazzo presidenziale, e passeggiato nelle vie dello shopping, terminando la visita di Malta allo storico Caffè Cordina.

La Valletta cosa vedere Malta
Rainbow Cake al Caffè Cordina della Valleta

Con una golosa Rainbow Cake, si è chiuso così il nostro viaggio nell’arcipelago maltese, anch’esso formato da mille sfaccettature colorate

La Valletta cosa vedere!!

Siti Megalitici di Malta dove andare!!

Gozo cosa vedere!

Marsa scirocco villaggio dei pescatori cosa vedere!!

Le spettacolari scogliere di Dingli!!

Mdina e Rabat antiche città maltesi!!

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chi sono

Cerca

Social

Tag

Instagram

error: Content is protected !!