HomeStati Uniti postNew York postNEW YORK PUBLIC LIBRARY COSA VEDERE

NEW YORK PUBLIC LIBRARY COSA VEDERE

NEW YORK PUBLIC LIBRARY COSA VEDERE

New York Public Library è la bellissima biblioteca di Manhattan, considerata anch’essa un’attrazione turistica della città, per la sua imponenza e bellezza.

Posizionata sulla Quinta strada, fra la 40° e la 42° strada, e fa parte di un circuito bibliotecario, che comprende 88 biblioteche sparse fra il Bronx, Manhattan e Staten Island.

STORIA DELLA NEW YORK PUBLIC LIBRARY

La storia della New York Public Library inizia verso il 1890 quando due delle più importanti librerie di Manhattan, la Astor Library e la Lenox Library, si unirono assieme alla Tilden Foundation. Il luogo scelto, nel 1895 grazie alle donazioni ricevute, fu quello occupato a quel tempo dal Croton Reservoir. Si trattava di un grande bacino di acqua, circondato da muri in granito alti e massicci, tanto che era possibile passeggiarci sopra.

I lavori alla costruzione si avviarono nel 1902, seguendo il progetto dei due architetti Hastings e Carrère, già autori di altre strutture importanti di Manhattan, come l’arco del ponte di Brooklyn. Al momento della posa della prima pietra sistemarono anche una cassetta contenente oggeti attinenti alla biblioteca e dell’allora città.

L’inaugurazione della New York Public Library si tenne il 23 maggio del 1911, tuttavia non partecipò l’architetto Carrère, che morì pochi mesi prima per un incidente stradale.

A quel tempo, questo edificio ricoperto in marmo fu considerato uno dei più grandi degli Stati Uniti, tuttavia necessitò di numerosi e costosi i restauri nei decenni successivi.

Fra i vari benefattori si contano anche personaggi del calibro di Jacqueline Kennedy Onassis, l’attrice Marlene Dietrich, la Principessa Kelly di Monaco, e il regista-produttore Francis Ford Coppola.

RISTRUTTURAZIONI E AMPLIAMENTI DELLA BIBLIOTECA

Nella New York Public Library realizzarono anche alcune invezioni, come quella della macchina fotografica con sviluppo istantaneo, ossia la “Polaroid”, e decifrarono un codice segreto giapponese durante la seconda guerra mondiale.

Nel 1933, durante la Grande Depressione, costruirono inoltre una sala di lettura all’aperto, al fine di sollevare il morale dei lettori, rimasta operativa fino al 1943.

Il crescente numero di volumi, che oggi si aggira sui 15 milioni di libri, portò all’ampliamento dello spazio museale e anche all’apertura di nuove sedi. La Mid-Manhattan Library situata sempre sulla Quinta Strada, all’angolo con la 40° strada, è destinata principalmente per il prestito dei libri.

Di volta in volta, le grandi sale della New York Public Library sono state quindi rinnominate in base ai benefattori, che hanno permesso il loro restauro.

Un impontente ingrandimento degli spazi lo fecero anche nel sottosuolo del Bryant Park, che in quel periodo versava in uno stato di abbandono, e per questo ne approfittarono per risistemarlo.

Nel 2008, il ricco uomo d’affari Stephen A. Schwarzman donò 100 milioni di dollari, e da allora l’edificio porta il suo nome, visibile alla base dell’arcata della facciata verso la Quinta Strada.

New York Public Library cosa vedere
New York Public Library

ARCHITETTURA DELLA NEW YORK PUBLIC LIBRARY

La grande biblioteca di Manhattan in stile Beaux-Arts mostra la sua facciata principale verso la Quinta Strada, mentre sul retro si trova il Bryant Park.

New York Public Library cosa vedere
Vista della biblioteca dal Bryant Park con il One Vanderlbilt Building

LEONI DELLA BIBLIOTECA DI NEW YORK

L’imponente scalinata su più livelli, è fiancheggiata alla base da due leoni in pietra. Li realizzarono i Fratelli Piccirilli, già autori di altre opere in città.

Il sindaco Fiorello La Guardia durante la Grande Depressione, li soprannominò Speranza e Temperanza, questo per spronare gli abitanti a farsi coraggio. I due leoni, raffigurati anche sul logo della New York Public Library, sono oggi il simbolo della biblioteca.

New York Public Library cosa vedere
Leone della New York Public Library

La scalinata sale verso l’ingresso, mentre ai lati si allargano i due piani delle terrazze delimitate dalla bella balaustra in pietra. In questo spazio sono presenti tavolini e sedie, tranquille aree ombreggiate dagli alberi e due portabandiere con basi in bronzo decorate.

FACCIATA DELLA BIBLIOTECA DI NEW YORK

L’entrata principale verso la Quinta Strada si presenta con un colonnato corinzio con tre arcate sormontate dai volti di Minerva, Mercurio e Giunone. La cornice superiore mostra sei statue di divinità, con i nomi dei fondatori, Astor, Lenox e Tilden e le relative dediche.

New York Public Library cosa vedere
Facciata della New York Public Library

I tre portali bronzei, racchiusi da cornici e frontoni in marmo, si aprono sulla Astor Hall, l’ingresso del primo piano della biblioteca. Ai lati della scalinata sono presenti anche due grandi vasi in pietra e due fontane, con le statue della Bellezza e della Speranza.

New York Public Library cosa vedere
Fontana ai lati dell’entrata verso la Quinta Strada

Un altro accesso pubblico alla biblioteca è situato sul lato nord dell’edificio, anch’esso decorato con due lampioni in bronzo, e conduce direttamente al piano interrato.

Nella parte posteriore, verso il Bryant Park, al centro dell’edificio, si trova il monumento di William Cullen Bryant, un importante poeta e giornalista dell’Ottocento. Il tempietto che contiene la statua è formato da una cupola e con colonne doriche.

New York Public Library cosa vedere
Monumento sul retro della biblioteca di New York

ARCHITETTURA INTERNA DELLA NEW YORK PUBLIC LIBRARY

Date le dimensioni e la quantità di opere conservate, la New York Public Library è stata più volte ristrutturata e ammodernata. Le sale principali portano, quindi, il nome dei maggiori benefattori, che hanno contribuito al suo mantenimento.

Oltre al piano interrato, la biblioteca si sviluppa su tre livelli. Nel basamento è visibile anche una parte del vecchio muro in granito del Croton Reservoir.

New York Public Library cosa vedere
Astor Hall della Biblioteca

Nel primo piano si trova la Astor Hall, l’ingresso sulla Quinta Strada, con muri, volte a botte, scalinate e candelabri in marmo. Sui pilastri figurano i nomi dei benefattori. Sulle scalinate, che portano ai piani superiori, sono presenti invece i busti degli architetti Hastings e Carrère.

SEZIONI DELLA BIBLIOTECA DI NEW YORK

La New York Public Library è suddivisa in 9 sezioni, sistemate nelle sale con rivestimenti di in legno e decori di stucchi e affreschi.

Il Piano Terra ospita la Biblioteca dei bambini che comprende anche una collezione di peluches, appartenuti al figlio dell’ideatore delle storie di Winnie the Pooh.

Nel Primo Piano le sale sono quelle con i periodici e i giornali, dedicate all’Ebraismo, alla storia degli Stati Uniti e di New York, alle mappe e agli atlanti, e alle fotografie. Si trova inoltre il grande auditorio, che si sviluppa anche sui piani superiori.

Nel Secondo Piano trovano posto gli uffici e altre stanze di servizio.

Il Terzo Piano è quello più interessante per i visitatori, che qui possono ammirare la McGrow Rotunda, che nonostante il nome è una sala rettangolare sormontata da una volta a botte.

New York Public Library cosa vedere
McGraw Rotunda

Ci sono inoltre le sezioni delle stampe, all’arte e all’architettura, ai manoscritti e libri rari, e quella concernente la letteratura inglese e americana. Fra i libri più preziosi si trova anche una Bibbia di Gutemberg.

ROSE MAIN READING ROOM

Luogo cardine è la Rose Main Reading Room, una sala lunga quanto l’edificio e senza colonne portanti in mezzo. Questo è motivo per cui la considerano una delle più vasti di questo genere negli Stati Uniti. Illuminano la sala grandi finestre e lampadari decorati, mentre il soffitto mostra affreschi incorniciato in pannelli di legno.

New York Public Library cosa vedere
Rose Main Reading Room

Un banco in legno di quercia adibito per il ritiro dei libri da consultare, divide a metà la sala. Il pavimento in piastrelle di cotto presenta due larghe fasce di marmo bianco, che segnano il limite della disposizione dei tavoli in legno, sormontati da lampade in ottone. I posti a sedere sono attualmente 490 rispetto agli originali 768. Tutto attorno sono disposti gli scaffali su tre livelli, uno dei quali sulla balconata.

I documenti, libri e oggetti presenti nei magazzini della sezione inferiore rispetto al Bryant Park, li movimentano con il Book Train, un sistema di nastri trasportatori con carrellini che portano fino a 14 kg di libri.

ACCESSO LIBERO E GRATUITO ALLA BIBLIOTECA DI NEW YORK

Nella New York Public Library l’acceso è gratuito, e si può visitarla in autonomia o partecipando a tour organizzati. Le fotografie sono permesse in determinate aree, mantenendo il rispetto della privacy delle persone.

LIBRARY WAY DI NEW YORK

La New York Public Library è molto apprezzata dai visitatori anche perchè è apparsa in numerose pellicole cinematografiche, come Ghostbusters e Colazione da Tiffany, ma anche in serie televisive come Sex and The City

Un’ultima curiosità riguarda la Library Way, che corrisponde alla 41° Strada, compresa fra a Park Avenue e la Quinta Avenue. Passeggiando, sul marciapiede è possibile ammirare le 48 placche bronzee, duplicate su entrambi i lati, per cui se ne contano in tutto 96.

Queste opere le commissionarono alla fine del 1990 allo scopo di abbellire questo tratto di strada, ma soprattutto per celebrare la letteratura, vista la vicinanza della New York Public Library.

Le realizzò lo scultore Gregg LeFebre, che già aveva lavorato in altre città americane. Le placche riportano citazioni di importanti scrittori, poeti e filosofi, ma soprattutto hanno splendide decorazioni. Sulla strada è presente anche il neo-gotico Lefcourt Colonial Building, risalente al 1930.

Nelle immediate vicinanze è possibile visitare l’Osservatorio The Summit, Times Square e Broadway, il Rockefeller Center e la Cattedrale di San Patrizio.

New York in cinque giorni cosa vedere!!

Quanto costa andare a New York!!

Una settimana a New York cosa vedere!!

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chi sono

Cerca

Social

Tag

Instagram

error: Content is protected !!