Bydgoszcz cosa vedere Polonia

BYDGOSZCZ COSA VEDERE POLONIA

Budgoszcz, sulle sponde del fiume Brda, è una pittoresca città polacca, che fin dal passato ha avuto un importante ruolo economico e culturale.

Questa piccola città, l’ottava della Polonia, è molto facile da visitare a piedi, ma anche con i suoi caratteristici tram o navigando lungo i suoi canali.

Ecco quindi un’altra tappa del nostro viaggio on the road in Polonia, dove scopriremo cosa vedere a Budgoszcz, che fra l’altro si pronuncia “Bud Gosh”!

BYDGOSZCZ COSA VEDERE

La nostra visita è cominciata nei pressi del moderno teatro dell’Opera Nova, dove abbiamo parcheggiato. Fin dal 16° secolo, la città ha avuto un ricco passato culturale e teatrale, e questo edificio è utilizzato anche per convegni e altri eventi.

ISOLA DEL MULINO DI BYDGOSZCZ

Superato il ponte pedonale di Most Jana Kiepury, pieni di lucchetti, si arriva all’Isola del Mulino, una bella zona verde con viali, aiuole, panchine, un anfiteatro aperto e l’embarcadero.

In passato, invece, questa era il cuore degli affari, grazie alla presenza della zecca e dei mulini. Nel corso del tempo, le attività produttive sono cessate, e dopo vari restauri, le vecchie costruzioni sono state riconvertite in importanti musei cittadini.

L‘European Money Center occupa un caseggiato del 19° secolo. Le sue principali attrazioni sono costituite dalle 500 monete d’oro, che furono rinvenute nel sottosuolo della cattedrale, dove giacevano da oltre tre secoli.

Il grande edificio della vecchia zecca di Budgoszcz, in un lungo edificio in mattoni, racconta come avvenisse il sistema di produzione delle monete in passato. Oltre a strumenti utilizzati per realizzarle, sono esposti oggetti rinvenuti durante gli scavi. Anche qui si possono ammirare molte monete, fatte durante i differenti regni che si sono succeduti. Le monete prodotte in quesa zecca raggiunsero molti luoghi in tutta Europa.

Il granaio bianco, che risale al 18° secolo, è ora il Museo archeologico, e quello rosso una galleria di arte moderna.

Il Museo di Leon Wyszolkowskie, in una bella casa gialla su due piani, custodisce quadri, disegni e oggetti di questo importante pittore polacco, che faceva parte della corrente del Realismo. L’edificio è molto interessante anche dal lato architettonico, con belle vetrate, scalinate e arredamenti d’epoca.

CANALE DI BYDGOSZCZ

L’isola del mulino si trova tra il fiume Brda e il canale artificiale di Budgoszcz, che fu costruito nel 1773. Il canale doveva collegare i due grandi fiumi, la Vistola e l’Oder e di vari affluenti. Questo è il motivo per cui Budgoszcz, è da sempre un importante crocevia commerciale e culturale con l’Europa occidentale.

In passato, molte erano le imbarcazioni che circolavano su questi corsi d’acqua, e ancora oggi si può vedere la chiatta Lemara, che risale al 1937.

Un ponticello sul canale Miedzuwodzie, conduce dall’isola del mulino a vecchi caseggiati ristrutturati, che in passato erano occupati da laboratori e officine, come distillerie e segherie.

Questo canale scorre fra il fiume Brda e il Mlynowka, con un dislivello di tre metri. Ha sua profondità è di  50 cm e il fondo è ricoperto di piastre di granito. E’ una meta ideale durante il periodo estivo, con banchine immerse nel verde e ponticelli che lo attraversano.

DLUGA STREET

Pochi passi e si arriva a Piazza Welniany, dove campeggia la statua del sindaco ucciso dai nazisti assieme al figlio. In passata qui sorgeva invece la Porta di Poznan, dove viveva il boia della città.

Passeggiando sulla Dluga street, l’antica strada medievale, lunga 600 metri, si costeggiano eleganti edifici.

Il Museo del Sapone e la Storia dello Sporco è senza dubbio una simpatica attrazione da visitare. Il percorso si sviluppa attraverso mostre interattive, che illustrano i sistemi di pulizia nel corso dei secoli. E’ possibile partecipare anche a workshop per imparare a produrre saponi personalizzati.

La prima fabbrica di sapone e candele di Budgosczc sorse nel 18° secolo, e tuttora ne esiste una.

PIAZZA DEL VECCHIO MERCATO

La vecchia piazza del mercato, cge fu fondata nel 1346 dal re Casimiro il Grande, è circondata da edifici del 20° secolo che ospitano bar e attività commerciali. Il Municipio, in stile barocco, era un tempo un Collegio Gesuita. Si trattava dell’edificio più grande e il primo luogo di cultura della città. Nello spazio antistante è posta la scultura bronzea che ricorda l’eccidio di 50 cittadini, avvenuto per mano nazista durante la seconda guerra mondiale.

Sul lato opposto della piazza, la Biblioteca pubblica occupa un palazzo neoclassico, che è abbellito con la fontana dei bambini che giocano con l’oca.

Dalla finestra nell’attico della casa n.15 si trova la curiosa statua di Master Twardowski, un famoso mago che soggiornò nell’allora pensione. Per la gioia dei turisti, appare puntuale all’una e tredici e alle nove e tredici.

Infine, sempre sulla piazza, passa la linea del 18°meridiano, che è collegato a un orologio. Tuttavia, è segnalato anche sull’isola del mulino, vicino al granaio bianco con un globo posto su un basamento roccioso.

CROCIERE CON  I BATTELLI

La città di Budgoszcz si presta bene ad essere visitata anche con i battelli turistici. In questo modo si ha ha l’occasione di passare attraverso una chiusa, e sperimetare  l’innalzamento e l’abbassamento del livello dell’acqua. L’operazione impiega in tutto circa 20 minuti e consente di ammirare anche una chiusa che ha oltre 100 anni.

Lungo il percorso si possono scoprire tutte le sue particolari architetture. L‘Ufficio Postale, ad esempio, è stato costruito in mattoni nel periodo prussiano, secondo uno stile neo-gotico. Lo stesso vale per la Lloyd’s Mansion, che is trova sull’altra sponda del canale. In passato ospitava gli uffici della grande compagnia di assicurazione inglese.

Nelle vicinanze un modellino in bronzo riproduce la città come appariva nel medioevo.

La Cattedrale di San Martino e San Nicola risale al 15° secolo, sebbene l’esterno gotico in mattoni rossi possa sembrare austero, l’interno invece è decorato con colori vivaci. I grandi portali presentano inoltre decorazioni con gli stemmi cittadini.

GRANAI DI BYDGOSZCZ

Icone della città di Budgosczc sono però i suoi antichi granai, che si affacciano proprio sul fiume Brda, e  appiaiono anche nello stemma della città. Purtroppo ne sono rimasti pochi, e di questi solamente quattro sono stati costruiti negli anni fra il 1793-1800.

La loro funzione era di conservare le merci che arrivavano con le imbarcazioni da varie parte d’Europa, come grano, vino, birra e sale.

STATUE DI BYDGOSZCZ

In giro per la città di Budgoscsz ci si imbatte facilmente i curiose statue. La più famosa è senza dubbio quella relativa a “Uomo che attraversa il fiume” realizzata nel 2004, per commemorare l’entrata della Polonia della Comunità Europea. La scultura rimane in equilibrio grazie al peso posto sotto la fune.

La bellissima e controversa statua di Lucziczka si trova invece nel parco di Jan Kochanowski. Creata nel 1908 per l’esposizione di Berlino e Monaco, fu acquistata da un banchiere per esporla nella piazza del teatro. Ritrae un’atletica figura femminile, mentre sta’ scoccando una freccia. Proprio per le sue vistose nudità, a quel tempo, suscitò molti malumori fra la gente, che non la consideravano adatta a quel luogo. Dopo varie vicissitudini venne sistemata in questo parco.

FONTANA DEL DILUVIO

Nel bel Parco di Casimiro il Grande, la fontana del Diluvio ricorda l’episodio biblico del diluvio universale. E’ stata costruita nel 1904, e si caratterizza per la grande vasca in arenaria rossa.

Le sculture bronze, che in origine la adornavano, furono portate via durante la seconda guerra mondiale, per produrre armi. Quella che si vede ora è quindi una ricostruzione. La fontana è circondata anche da un bel mosaico, e tutto l’insieme si armonizza con gli alberi, le aiuole e le panchine del parco.

BASILICA DI SAN VINCENZO DE PAOLI

Questa basilica, completata nel 1945, è una delle più grandi della Polonia, ed è Patrimonio dell’Umanità. All’interno sotto la sua grande cupola ci possono stare ben 12.000 persone.

TORRE DI PRESSIONE

Poco lontano dal centro storico, su una collina si trova la pittoresca torre dell’acqua, in stile neogotico. Realizzata in mattoni, ha un’altezza di 45 metri e ha oltre 120 anni. All’interno ospita una mostra che racconta la storia delle condutture e canalizzazioni di Budgoszcz. Dalla cima, salendo da strette scale a chiocciola, si ammira un bellissimo panorama.

TRAM E CORRIERE

Budgosczc si può esplorare anche con mezzi alternativi, da utilizzare magari per raggiungere mete più lontane e altrettanto interessanti. I colorati tram, Herbrand e Red Enka, con le loro particolari linee retrò, richiamano subito alla mente il periodo del comunismo in Polonia.

Furono realizzati in Colonia nel 1898 e si caratterizzano dai balconi aperti e gli autisti indossano l’uniforme. Un’altra curiosità sono i bus Ogorek, il cui nome significa cetriolo, hanno anch’essi forme vintage, e sono l’ideale per raggiungere il grandissimo parco di Myslecinek.

DINTORNI DI BYDGOSZCZ COSA FARE

La città di Budgosczc riserva molti punti interessanti anche nei suoi dintorni, grandi chiese, parchi, giardini e strani musei…

EXPLOSEUM

L’Exploseum è un museo molto austero e lugubre, immerso in mezzo alla foresta, e occupa gli edifici in cemento, utilizzati dai nazisti per produrre materiale esplosivo.

La struttura, del 1939, è composta da un edificio industriale al quale si collegano tunnel, che furono realizzati da oltre 40.000 prigionieri. Il museo si avvale di filmati e oggetti, oltre a percorsi guidati nelle gallerie che raggiungono i due km di lunghezza.

PARCO MYSLECINEK

il parco di Myslcinek, a cinque km dal centro, è un’area ricreativa completamente in mezzo al verde. Offre molte attrazioni, parchi di divertimento, come il luna park e quello dei dinosauri. Oltre allo zoo con l’acquario, in una posizione molto scenografica si può visitare anche il giardino botanico.

Completano questo parco cittadino, uno dei più grandi della Polonia, piste ciclabili, complessi sportivi e un impianto di risalita con piste da sci in inverno.

STREET ART A BYDGOSZCZ

Per concludere il giro esplorativo a Budgosczc, degni di nota sono i numerosi murales tridimensionali che decorano le facciate degli edifici.

 

Polonia gallery!!

 

Città della Polonia gallery!!

 

Viaggio in Polonia on the road!!

 

Torun la città Niccolò Copernico!!

 

Breslavia e i suoi gnometti!!

 

Poznan e il suo bellissimo centro storico!!

 

Danzica antica città anseatica e dell’ambra!!

 

Slowinski Park e le sue dune bianche sul mar Baltico!!

 

Varsavia città vecchia!!

 

Cosa vedere a Varsavia!!

 

Cracovia e il ghetto ebraico!!

 

Ojcow il parco nazionale con il castello di Pieskowa Skala!!

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!