Poznan cosa vedere Polonia

POZNAN COSA VEDERE IN POLONIA

Poznan, capoluogo del voivodato della Grande Polonia, è una città molto interessante, che abbiamo raggiunto nel nostro on the road in Polonia. Ecco allora quali sono le sue attrazioni turistiche e cosa vedere a Poznan!!

POZNAN COSA VEDERE

Siamo arrivati a Poznan in un pomeriggio molto caldo e afoso…dopo aver visitato Breslavia e i castelli di Ksiaz e di Rogalin, ci siamo diretti subito nel cuore del centro storico, con la bella e pittoresca piazza del mercato.

PIAZZA DEL MERCATO DI POZNAN

Fin dal 1253, il Rynek costituisce il nucleo storico di Poznan. Questa piazza è circondata da edifici variopinti, perlopiù occupati da ristoranti, locali e negozi. Il vecchio Municipio rinascimentale, in posizione centrale, è decorato con un  fregio che riporta i simboli della dinastia dei Jagelloni e delle corporazioni dei commercianti.

La costruzione si deve a un architetto italiano, che l’ha progettato nel 1550. Molto caratteristica è la torre alta 61 metri, dove spicca il bellissimo orologio sul quale compaiono due capretti meccanici, che allo scoccare del mezzogiorno si prendono a cornate. Il meccanismo è visibile dal piano terra del municipio.

Sempre al centro della piazza, le “case dei commercianti medievali” hanno colori vivaci. Inizialmente questo spazio era occupato da bancarelle in legno, e vendevano pesce, candele e sale. Con il passare del tempo, vennero costruiti questi edifici, con botteghe al piano terra e le abitazioni ai piani superiori.

La maggior parte degli edifici che circondano la piazza del mercato di Poznan vennero distrutti durante la seconda guerra mondiale e quelli attuali sono delle ricostruzioni molto accurate.

Prima di lasciare la piazza, ci siamo imbattuti nella bella fontana di Apollo, in perfetta posizione scenografica.

Piazza del mercato, rynek, a Poznan
Piazza del mercato, rynek, a Poznan

Nei dintorni, molto interessante è la Chiesa barocca di San Stanislao con l’annessa Collegiata dei Gesuiti, riconoscibili dai loro colori rosati, e si trovano accanto al nuovo municipio, che richiama lo stile architettonico. Nel piazzale antistante sono posizionate le sculture bronzee di due caprette, uno dei simboli di Poznan.

CORNETTI DI SAN MARTINO A POZNAN

Imboccata la strada Potwiejska, la via pedonale dello shopping di Poznan, costellata di negozi, ristoranti e bar. Qui è possibile degustare il dolce tipico della città, vista la quantità di pasticcerie e panetterie presenti.

Si tratta dei rogal, i tipici cornetti di pasta sfoglia, farciti con crema, uvetta, fichi secchi, semi di papaveri, e aromatizzati con buccia di arancia e vaniglia. Sono legati alla festa di San Martino, che si tiene l’11 novembre, in questa occasione ne vengono sfornati oltre un milione!!

Dolci di Poznan
Dolci di Poznan

Tanta è l’importanza di questo dolce, che esiste addirittura il Museo Rogalowe Muzeum Poznania, affacciato sulla Piazza del Mercato. Durante la visita si ha modo di mettere direttamente le mani in pasta e poi di assaggiare queste specialità appena sfornate.

ANTICO BIRRIFICIO STARY BROWAR DI POZNAN

Sulla Potwiejska, si trova l’antico birrificio, riconvertito in un grande centro commerciale e culturale.

E’ una costruzione ottocentesca in mattoni rossi, che dopo i rimaneggiamenti e le ristrutturazioni, si presenta come un miscuglio di stili moderni e industriali, ambienti spaziosi. finestroni a semicerchio e linee retrò.

Durante la seconda guerra mondiale, Hitler lo utilizzò addirittura per scopi militari, e dopo distruzioni e saccheggi, è rimasto in stato di abbandono per molto tempo. Nei primi anni del 2000, l’antico birrificio ha cominciato la sua seconda vita, diventando una grande area commerciale.

Grazie al suo particolare stile architettonico, è stato più volte premiato, sia livello europeo che mondiale, come miglior shopping center che ingloba elementi artistici. Nella grande hall di entrata, ad esempio, campeggia la grande scultura di Igor Mitoraj, uno degli scultori polacchi più famosi.

Antico birrificio di Poznan scultura Mitoraj
Antico birrificio di Poznan scultura Mitoraj

In questo caso si tratta di “Moonlight”, un’opera che rappresenta un frammento di un volto umano, modellato su un’antica maschera. Questo centro commerciale e culturale si compone di vari edifici, due dei quali sono collegati fra loro da uno scenografico ponte in ghisa, posto molto in alto, visibile dalla via pedonale. In mezzo agli edifici inoltre ci sono dei cortili interni dove rilassarsi circondati da altre sculture.

CASTELLO REALE DI POZNAN

A Poznan si trovano due castelli. Il castello reale, poco lontano dalla piazza del mercato, si distingue per la sua bella torre, dalla quale osservare il panorama circostante. Dell’originale castello del XIII secolo non rimane praticamente nulla, visto che quello che si vede ora, in stile barocco, è una ricostruzione della fine del 1900.

Qui risiedettero molti re polacchi che lo utilizzarono per amministrare tutto la Polonia, e nel 1791 in questo luogo fu proclamata la prima costituzione in Europa.

All’interno si può visitare il Museo delle Arti Applicate, con collezioni di ceramiche, gioielli, vestiti, armi e molto altro.

Nel palazzo vicino, si trova il Museo Nazionale, che espone ritratti dei regnanti e quadri di artisti polacchi e europei, fra cui “La spiaggia di Pourville” di Claude Monet. Questo dipinto è famoso perchè sparì per dieci anni, in seguito a un furto avvenuto nel 2000.

PIAZZA WOLNOSCI

Prima di arrivare al castello imperiale, si attraversa la lunga piazza Wolnosci, un tempo luogo prediletto dai nobili, che ammavano fare le loro passeggiate, ma lo scopo principale era ospitare  parate militari.

Dal 2012 campeggia su un lato la vistosa fontana della Libertà, creata in occasione del campionato europeo di calcio. Le sue forme geometriche, che ricordano delle vele in vetro, e una scenografica passerella in legno la attraversa, molto comoda specialmente durante le estati torride. Su questa piazza si affaccia anche la grande Biblioteca.

CASTELLO IMPERIALE DI POZNAN

Il castello imperiale, il secondo della città di Poznan, è un po’ decentrato rispetto al centro storico. Si presenta come una fortezza medievale sebbene risalga ai primi del 1900. Fu costruito per l’ultimo imperatore tedesco, Guglielmo II, in seguito passò in mano alla Polonia.

Nel periodo del primo conflitto mondiale, all’interno si trovava anche la facoltà di matematica. Secondo i fatti storici, pare che furono proprio gli studenti di questa università a decodificare il sistema enigma, utilizzato dai tedeschi per i loro messaggi crittografati.

Durante la seconda guerra mondiale, invece, Hitler vi insediò il suo quartiere generale. Attualmente, nel castello si trova il centro culturale con mostre, musei, cinema e un teatro contemporaneo.

PARCO DELLA CITTADELLA DI POZNAN

Il Parco della Cittadella sorge sui resti della fortezza prussiana, ma prima ancora qui si trovava il Winiary, un villaggio dedito alla coltivazione di vigneti. Il parco collinoso, è caratterizzato da grandi spazi verdi, con lunghi viali.

E’ il luogo dove si svolgono molti eventi e concerti, passeggiandoci, si possono vedere sculture e installazioni, come quella dell’artista polacca Magdalena Abakanowicz.

Nelle parti rimaste della fortezza, il museo degli armamenti e dell’esercito espone all’aperto aerei, carri armati, veicoli storici. Molto grande è anche il cimitero di guerra. Uno dei simboli del parco è anche il monumento della grande campana della pace.

CATTEDRALE DI POZNAN

La cattedrale di Poznan, non è ubicata in pieno centro storico, ma su un isolotto, l’Ostrow Tumski, un posto molto tranquillo, con strade acciottolate e antichi edifici. Il primo nucleo della città, infatti, sorse proprio alla confluenza del fiume Warta e un suo affluente.

L’isola della cattedrale, è considerata il luogo di nascita della Polonia cattolica. Nell’ottavo secolo i regnanti fortificarono l’isola, e con la loro conversione al Cristianesimo, nel 968, sorse la prima chiesa cattolica polacca.

In seguito a guerre e incendi, la cattedrale è stata ricostruita in stile gotico, con una copertura in rame. All’interno è conservata la Cappella d’Oro bizantina, una delle poche parti originali rimaste integre dopo in bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Con l’ampliarsi della città e la costruzione della Palazzo reale, l’isola rimase in mano ai vescovi. Molti sono, quindi, gli edifici religiosi che occupano l’isola, come il palazzo arcivescovile e il seminario.

QUARTIERE DI SRODKA E IL MURALES

Attraversato il ponte Jordan, si arriva al quartiere di Srodka, molto tranquillo e pittoresco. E’ famoso per il murales che ricopre un’intera facciata di un edificio, di fronte alla cattedrale di Santa Margherita.

Il murales ricorda l’antica città di Srodka, che significa mercoledì, chiamata così per il giorno in cui avveniva il mercato. Venne incorporata nella città di Poznan nel 1800, e questa opera ricrea una vista proprio degli edifici dell’epoca, dagli stili variegati. Il quartiere è diventato molto turistico e alternativo, grazie alla presenza di ristorantini e negozietti.

PORTA POZNIANA

Poco distante, si trova il moderno centro culturale interattivo di Porta Pozniana. Collegato con l’Isola della Cattedrale da un moderno ponte coperto pedonale in ferro e vetro, appoggiato a un’antica costruzione. Questo museo è un altro modo per approfondire la conoscenza di Poznan.

LAGO DI MALTA

Il grande lago artificiale Malta è il luogo ideale per attività acquatiche e per rilassarsi. Vi si svolgono anche campionati internazionali di sport acquatici. Vaste aree verdi con sentieri, parchi e piscine termali, mentre in inverno si ha la possibilità addirittura di sciare. Con il trenino turistico a vapore, che fa il giro d Poznan, si raggiungere anche lo zoo.

PALM HOUSE DI POZNAN

Poznan riserva altre sorprese, come ad esempio la grande Palm House, costruita in occasione di un’esposizione internazionale, nel 1919. Durante la seconda guerra mondiale gran parte della struttura venne distrutta, così quella che si vede ora è nuova e moderna.

Sono conservate piante di tutto il mondo e soprattutto tropicali e cactus. Viste le sue dimensioni, è la quinta in Europa dopo quelle di Londra, Berlino, Francoforte e Hannover. In questa area si trova anche un bell’acquario con molte specie di pesci.

 

Polonia gallery!!

 

Città della Polonia gallery!!

 

Torun la città di Niccolò Copernico!!

 

Bydgoszcz e i suoi granai!!

 

Danzica città anseatica e dell’ambra!!

 

Breslavia e gli gnometti!!

 

Pszczyna e il suo castello!!

 

Cracovia centro storico!!

 

Varsavia città vecchia!!

 

Auschwitz e i campi di concentramento

 

Wieliczka e le miniere di sale!!

 

Parco Lazienki a Varsavia!!

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!