Castello di Malbork cosa vedere Polonia

CASTELLO DI MALBORK COSA VEDERE POLONIA

Il castello di Malbork, situato a cinquanta km a sud di Danzica, è stato un’importante fortezza dei cavalieri teutonici. Con le sue dimensioni, costituisce il complesso fortificato in mattoni più grande d’Europa.

Distrutto durante la seconda guerra mondiale, è stato poi ricostruito e dal 1997, assieme a Torun, è considerato un Patrimonio dell’Umanità. Scopriamo dove siamo stati nel nostro on the road in Polonia e quindi, la storia e cosa vedere a Malbork.

STORIA DEL CASTELLO DI MALBORK

Quando, nel 1309, il Gran Maestro dei cavalieri decise di trasferire a Malbork il quartiere generale dell’ordine teutonico, sul luogo sorgeva un antico monastero. Ci vollero 40 anni per edificare il grande castello fortificato, chiamato Marienburg, in onore della Vergine Maria, patrona dell’ordine teutonico.

Cavalieri teutonici a Malbork in Polonia
Cavalieri teutonici a Malbork in Polonia

Ma occorsero ancora decenni per raggiungere le dimensioni finali, che comprendevano ben tre strutture circondate da anelli di mura difensive, fossati e torrette.

Il potere dei cavalieri cessò però nel 1466, in seguito alla guerra dei 13 anni, quando furono sconfitti  dai nobili, che non ne potevano più dei loro dazi e delle loro leggi.

Successivamete, nel castello di Malbork abitarono alcuni sovrani polacchi e fu utilizzato come caserma dall’esercito prussiano. I bombardamenti della seconda guerra mondiale lo rasero al suolo per l’80%, e ciò per mano dei nazisti e dei sovietici.

A partire dagli anni ’50 decisero di ricostruirlo, e terminarono i lavori nel 2016. Questa fortezza è uno degli edifici in mattoni più grandi d’Europa. E’ composta, infatti, da oltre trenta milioni di pezzi. Passeggiandoci attorno si distinguono bene i mattoni originali, che sono più scuri e irregolari, rispetto a quelli nuovi.

VISITA AL CASTELLO DI MALBORK COSA VEDERE

La scelta da parte dei cavalieri teutonici di insediarsi proprio in questo luogo era dipesa dal fatto che si  trovava lungo le sponde del fiume Nogat, una via commerciale molto battuta dalle navi mercantili. L’ordine teutonico monopolizzava, infatti, in quel tempo, i commerci, fra cui quello dell’ambra, e ne riscuoteva i dazi, diventando così sempre più potente.

Per questo motivo il castello di Malbork è stato via via ampliato, ed è composto da tre strutture difensive.

CASTELLO ALTO O SUPERIORE

Il castello superiore corrisponde alla parte più antica, quella che contiene il monastero originario, dal quale è sviluppata tutta la costruzione. Qui si trovano il refettorio, varie cappelle, la Sala del Capitolo, i dormitori e una grande cucina medievale. La Chiesa della Vergine Maria ospita le sepolture di alcuni Gran Maestri. L’imponente torre squadrata Gdansko è stata utilizzata come prigione, per la difesa e come bagno…

Vista dall'alto del castello di Malbork in Polonia
Vista dall’alto del castello di Malbork in Polonia

CASTELLO INTERMEDIO

La parte centrale del complesso fortificato di Malbork aveva sia una funzione militare che monastica. Il grande refettorio costituisce la sala più grande del castello, e presenta arcate ogivali con nervature, soffitti a volte, finestre con vetrate colorate, pavimenti in mattoni con motivi geometrici, affreschi alle pareti. L’ospedale era il ricovero di vecchi cavalieri o infortunati, e disponeva di bagni, cucine e ambienti religiosi.

Interno del Castello di Malbork in Polonia
Interno del Castello di Malbork in Polonia

Sorgeva qui anche il palazzo del Gran Maestro, che aveva decorazioni gotiche, fra le più belle del castello. Sempre in questa parte si possono vedere due refettori, uno per l’estate e uno, più piccolo, usato in inverno. Ci sono anche cappelle, una grande stanza da letto, uffici e piccole sale.

Si tratta di un edificio, con molte decorazioni di viti e fiori, molto bello dove girovagare e fantasticare di tornare indietro al tempo dei cavalieri.

CASTELLO BASSO O INFERIORE

Nel 14° secolo, il castello di Malbork si ingrandì con un’ulteriore aggiunta, dove si trovavano l’armeria per i cannoni, i granai, le stalle e la birreria. La cappella di San Lorenzo era utilizzata dai servitori.

Era l’area più vasta fra i tre, perchè comprendeva zone agricole dove si coltivavano frutta e verdura, c’era un laghetto per i pesci e animali che pascolavano. Era come una villaggio fortificato fuori dalle mura del castello intermedio e superiore.

Oggi gli spazi sono occupati da mostre ed eventi folcloristici che raccontano la vita nell’età medievale, i combattimenti e i cibi tradizionali.

Il castello di Malbork si può visitare seguendo il percorso verde che riguarda perlopiù gli spazi all’aperto, e il percorso storico che conduce all’interno dei vari edifici, dove si trovano vari musei, come quello delle armi e dell’ambra.

 

On the road in Polonia!!

 

Ciechocinek le terme polacche!!

 

Czestochowa il santuario della Madonna Nera!!

 

Castelli nidi d’aquila in Polonia!!

 

Castello di Moszna!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!