Strada

STRADA REALE DI VARSAVIA COSA VEDERE

Strada Reale di Varsavia costituisce uno dei percorsi più famosi della città, e collega le tre residenze dei sovrani polacchi: il Castello Reale, il Łazienki Królewskie e il Palazzo Wilanów. Scopriamo, quindi, cosa vedere sulla strada reale di Varsavia,,,,

STRADA REALE DI VARSAVIA COSA VEDERE

Lunga 15 km, la strada reale comincia dal castello reale nella Città Vecchia, residenza principale, al palazzo d’estate di Wilanów, passando dalla palazzina di caccia di Ujazdów e il maestoso parco Łazienki. Il tratto “cittadino” della strada è lungo più o meno 4 km.

Strada reale Chiesa della Croce santa di Varsavia
Strada reale Chiesa della Croce santa di Varsavia

Il Krakowskie Przedmieście e Nowy Świat costituiscono i primi due tratti più animati della Strada Reale, che prosegue con l’elegante e alberata Aleje Ujazdowskie.

Questa storica strada, per lungo tempo, è stata trascurata, e solamente negli ultimi decenni ha riacquistato la sua eleganza, tornando al suo antico splendore. Costituisce quindi una delle passeggiate più suggestive di Varsavia.

La città si prodiga infatti di farla rivivere in ogni stagione. In inverno, infatti, gran parte di questo percorso è sapientemente illuminato con migliaia di luci e addobbi natalizi, mentre in estate, è la scena di molti eventi all’aperto.

KRAKOWSKIE PRZEDMIESCIE

La ” Via di Cracovia” è sorta nel 15° secolo come strada commerciale, ed è una delle più antiche di Varsavia. Nel corso dei secoli, sono stati costruiti palazzi e residenze dai vari stili architettonici, chiese e monumenti. Lo sviluppo è proseguito con grandi negozi e hotel.

La via è costellata di fioriere, lampioni classici, e statue ed è il luogo ideale per passeggiare lontani dal traffico.

Partendo dalla piazza del castello, si vedono alcune moderne panchine in marmo nero che, premendo un pulsante, raccontano dei fatti della vita di Chopin, il grande compositore polacco, e si ascoltano inoltre parti delle sue composizioni.

CHIESA DI SANT’ANNA

La chiesa di Sant’Anna è una delle più decorate della città, con interni barocchi dorati, gli arazzi e il soffitto affrescato. Fu edificata nel 1454 dai duchi di Masovia, ma nel corso del tempo, è stata distrutta e ricostruita varie volte.

La grande facciata neoclassica mostra le quattro statue degli evangelisti e altri decori. Dal campanile, separato dal corpo principale della Chiesa, salendo i 150 scalini, si gode di una vista completa su Varsavia.

Da un lato la raccolta città vecchia, con il castello, mentre dalle altre angolazioni uno scorcio sulla Vistola, la sottostante Via Reale e in lontananza i grattacieli della downtown.

STATUA DELLA MADONNA CON BAMBINO

La “Madonna con il bambino”, risale al 1683, ed è stata fatta in occasione della vittoria, conseguita a Vienna dal re Giovanni III Sobieski sui Turchi. Dopo la statua del re Sigismondo, posta sulla colonna davanti al castello reale, questa è la seconda più antica della città.

MONUMENTO A ADAM MICKIEWICZ

In uno slargo della Via Reale, in mezzo a un giardinetto, è posto su una colonna alta, la statua Adam Mickiewicz, uno dei poeti e scrittori del Romanticismo polacco più importanti.

Il monumento è stato eretto nel 1898, per commemorare il 100° anniversario della sua nascita, tuttavia, i tedeschi distrussero l’originale, e quello che si vede è una copia. Alle sue spalle la chiesa neoclassica dei Carmelitani Scalzi.

PALAZZO PRESIDENZIALE

Il Palazzo Presidenziale è uno degli edifici più grandi della città. Realizzato in stile neoclassico, è affiancato da due ali laterali. Sul cortile anteriore è posta la grande statua equestre del principe Jozef Poniatowski, che è stata rifatta fondendo la precedente, distrutta dai tedeschi.

Palazzo Presidenziale di Varsavia
Palazzo Presidenziale di Varsavia

Il grandioso parco terrazzato posteriore, comprende una fontana neo barocca, una serra e una casa di campagna. Presidiato da guardie armate e da due leoni in pietra, non è ovviamente visitabile, tuttavia, di notte è sapientemente illuminato e in determinate occasioni sono proiettate sulla facciata immagini e giochi di luce.

PALAZZO POTOSKI

Il Palazzo Potoski, di fronte al Palazzo Presidenziale, è la sede del Ministero della cultura. Si tratta di un edificio dove gli stili barocco e rococò si fondono, con due ali e un cortile centrale, separato dalla strada da una cancellata elaborata.

Ospita il Ministero della cultura e del patrimonio nazionale, ma in precedenza è stato anche una delle residenze pù lussuose della città, è ha ospitato importanti personalità politiche del passato.

HOTEL BRISTOL DI VARSAVIA

La costruzione dell’Hotel Bristol risale alla fine del 1800, e qui si sono svolti importanti eventi della storia polacca. Intellettuali del passato si incontravano qui, e tuttora ospita importanti personalità internazionali in ogni campo.

La sua architettura esterna dominante è quella neoclassica, dove spicca la torretta angolare, mentre gli interni sono abbelliti anche con elementi liberty.

CHIESA DELLA VISITANDINE

Nella Chiesa delle Visitandine, Fryderyk Chopin suonò l’organo molte volte, ed è proprio qui, che incontrò il suo primo amore, che cantava durante le funzioni.

La Chiesa delle Visitandine, eretta nel XVII secolo, prende il nome dalle monache francesi di un particolare ordine religioso.

La facciata è in stile barocco, con un ambone rococò a forma di barca.

UNIVERSITÀ DI VARSAVIA

Il vasto campus universitario si preannuncia con un palazzo sul quale spicca la balconata sostenuta dai quattro possenti atlanti. Poco più avanti, attraverso il cancello si accede all’area dell’Università, che comprende una Biblioteca neoclassica e il Palazzo di Casimiro. Un tempo era la residenza estiva di sovrani mentre ora è il centro direzionale universitario.

Cancello dell'Università di Varsavia strada reale
Cancello dell’Università di Varsavia strada reale

Questo è comunque uno dei tre campus che formano l’Università d Varsavia. La moderna biblioteca si trova invece in prossimità della Vistola. Si caratterizza per il roof garden, sul quale è possibile passeggiare lungo sentieri panoramici, in mezzo a prati e aiuole, cespugli e pedane che conducono sopra al tetto in vetro. Nell’edificio si trova anche il Museo del Poster, che espone fra l’altro manifesti di propaganda politica.

CHIESA DI SANTA CROCE

La chiesa barocca di Santa Croce è stata edificata alla fine del 1600, e si presenta con una doppia scala, e una facciata con due torri. E’ famosa perchè in un pilastro della navata è custodito il cuore di  Chopin, mentre il corpo è a Parigi…

MONUMENTO A COPERNICO

Questo monumento ricorda Niccolò Copernico, colui che ha elaborato la teoria eliocentrica, dimostrando quindi che è la Terra a girare intorno al Sole.
Monumento a Copernico Varsavia
Monumento a Copernico Varsavia
La scultura raffigura anche la Terra, il Sole e gli altri pianeti. Alle spalle si trova un edificio neoclassico, sede dell’Accademie delle Scienze.
Con questo luogo termina la Via Cracovia e inizia il viale del “Mondo nuovo”.

NOWY SWIAT

Il secondo tratto della Strada Reale prosegue con la via del “Mondo Nuovo“, molto animata grazie alla presenza di ristoranti, caffetterie e negozi, sempre comunque fiancheggiata da edifici neoclassici, ricostruiti dopo la guerra.

LA ROTONDA CON LA PALMA

Nowy Swiat a un certo punto giunge alla rotonda di Charles de Gaulle, in mezzo alla quale svetta un’altissima palma artificiale.

Si tratta di un’opera posizionata lì nel 2002, per ricordare la comunità ebraica, che prima della seconda guerra mondiale costituiva il 30% della popolazione, che fra l’altro abitava proprio nella zona circostante.

MUSEO NAZIONALE DI VARSAVIA

Il Museo Nazionale di Varsavia risale al 1862, ed è uno dei importanti di tutta la Polonia. L’edificio imponente dalle linee neoclassiche-moderne, custodisce tesori di ogni epoca. Le sale tematiche raccolgono reperti archeologici dell’antico Egitto, arte religiosa, sculture e pitture.

La battaglia di Grunwald” di Jan Matejko è il quadro più famoso e uno dei più grandi. Durante la seconda guerra mondiale, nel museo nazionale sono state portate molte opere che si trovavano nel castello reale di Varsavia.

PIAZZA DELLE TRE CROCI

La via del Mondo Nuovo termina in piazza delle Tre Croci, dove si trova la chiesa neoclassica di San Alessandro, con la forma di un Pantheon. Possiede infatti una pianta circolare sormontata da una grande cupola. Due lati sono occupati, invece, da pronai con sei colonne corinzie.

ALEJE UJAZDOWSKIE

Il Viale Ujazdowskie, prosecuzione della Strada Reale, è una lunga arteria elegante, affiancata da edifici ministeriali fra cui il palazzo del Primo Ministro, il Ministero della Giustizia. Costeggia inoltre il grandioso Parco dei Lazienki….uno dei polmoni verdi di Varsavia….

 

 

Viaggio on the road in Polonia!!

 

Pszczyna e il castello!!

 

Nidi d’Aquila i castelli sulle rocce!!

 

Czestochowa il santuario della Madonna Nera!!

 

Swidnica la Chiesa della Pace in legno!!

 

Breslavia e gli gnometti!!

 

Poznan!!

 

Castello di Rogalin!!

 

Bydgoszcz e i suoi granai!!

 

Torun città natale di Copernico e dei cavalieri teutonici!!

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!